Stampa 

Redazione

San Marco in Lamis, lunedì 9 marzo 2015 - E' polemica sulla non partecipazione dell'On. Angelo Cera sindaco di San Marco in Lamis, all'incontro tenutosi ieri a Peschici tra il Governatore della regione Puglia e i sindaci delle città del Gargano colpiti l'autunno dell'anno scorso da una delle più terribili alluvioni degli ultimi anni. Ad alzare il polverone il segretario cittadino del Sel Luigi De Nisi, queste le dichiarazioni riportate in giornata sulla pagina facebook del rappresentante politico del partito di Vendola: " Stamattina a Peschici, il Presidente della Regione con gli Assessori al Bilancio e ai Lavori Pubblici ...

 non sono venuti per parlare di poesie o filosofie, ma per fare un punto con tutti gli Amministratori Locali sul post alluvione, e quindi per parlare di ricostruzione, fondi e finanziamenti (mica di noccioline!). Ebbene c’erano tutti, mancava all’appello un solo Comune (come al solito chi ? il nostro). Evidentemente c’è chi preferisce la domenica mattina il viale e il ragù casalingo che farsi portatore degli interessi di una collettività". Questa invece la nota stampa del governatore Vendola: "Oggi a Peschici ho incontrato i 14 sindaci dei Comuni del Gargano colpiti dall'alluvione del settembre 2014.

Ho chiesto loro che cosa posso fare, nelle ultime settimane che mi restano come Presidente di Regione, affinchè il Gargano possa accogliere la prossima stagione turistica al meglio. All’indomani delle vicende calamitose abbiamo messo in campo risorse economiche perché si potesse non solo rimuovere i detriti e il fango ma perché si potesse cominciare un lavoro accurato di riassetto idrogeologico del territorio. Il tutto nell’ambito di interventi generali di messa in sicurezza del territorio che vedono la Regione Puglia al primo posto in Italia come capacità di spesa. La Regione si impegnerà affinchè le spiagge del Gargano possano ritornare ad essere uno splendore per accogliere chiunque deciderà di venire nella nostra bellissima Puglia".