Stampa 

Napoleone Cera

San Marco in Lamis, mercoledì 5 agosto 2015 -   Eviterei la sovrapposizione di eventi che possano ridurre a mero momento celebrativo l’esigenza di dare ai problemi del Mezzogiorno la valenza e l’urgenza che meritano. Eviterei di trasformare la Fiera del Levante, cioè un evento fieristico che guarda soprattutto ai tanti Paesi che si affacciano e operano con le loro grandi crisi, politiche, economiche e sociali nel Mediterraneo a momento d’immagine nel quale si torna a parlare dei problemi del nostro Mezzogiorno.

 Le cause e le urgenze che servono alla ripresa e al rilancio della nostra Regione e dell’intero Sud d’Italia sono note. Su di esse occorre intervenire con decisione.Partiamo dalla realizzazione urgente di un Piano di Infrastrutture che avvii al recupero dei ritardi accumulati. Penso al rilancio industriale della nostra Regione, all’Alta Velocità, a una adeguata rete autostradale, a una portualità idonea a gestire i grandi traffici che si sviluppano via mare, a una agricoltura che sappia valorizzare i suoi prodotti di qualità. Penso alle recenti difficoltà registrate nel mercato delle ciliegie e a quelle che si profilano per la prossima raccolta dell’uva da tavola.

Si è perso troppo tempo e ormai siamo arrivati a un punto di non ritorno. La politica deve prendersi la responsabilità di fare delle scelte subito, di mettere in atto delle soluzioni che portino ad una vera ripresa del nostro Sud sotto tutti punti di vista. E’ quello che propone il Gruppo dei Popolari per segnare una svolta nell’azione del governo regionale.

Il Presidente

Gruppo Popolari Consiglio Regione Puglia

Napoleone Cera