Stampa 

Comunicato stampa 

San Marco in Lamis, mercoledì 15 aprile 2020 -  Sono stato incaricato dal Sindaco del Comune di S. Marco in Lamis, dott. Michele Merla, e dal parroco, Don Matteo Ferro, di divulgare una nota in merito ai fatti verificatisi la sera del venerdi Santo nei pressi della Chiesa Santissima dell’Addolorata. Orbene, il Sindaco ed il Parroco comunicano di aver preso atto dai media che la Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Foggia avrebbe aperto un’inchiesta finalizzata a verificare se vi siano state responsabilità di tipo omissive e, contrariamente a quanto asserito da alcuni quotidiani online, giammai sono stati raggiunti da una informazione di garanzia.

L’apertura di una inchiesta da parte dell’autorità giudiziaria inquirente impone, dunque, il massimo riserbo, ragion per cui nessuna altra dichiarazione sarà rilasciata alle varie testate giornalistiche, almeno sino ad avvenuta chiusura delle indagini. Entrambi sono a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente foggiana, contraddistintasi da sempre per l’oggettività e per l’alta professionalità messa in campo nella conduzione delle attività investigative, ove mai quest’ultima intenderà assumere sommarie informazioni testimoniali nella veste di persone informate sui fatti oppure intenderà procedere al loro interrogatorio. Il Sindaco, quale primo cittadino, e il parroco, quale rappresentante dei propri parrocchiani, certi del rispetto che si avrà della scelta operata, si impegnano a comunicare eventuali risvolti della vicenda giudiziaria che potrebbe riguardarli.

 

Distinti saluti

(Avv. Angelo Pio Gaggiano)