Stampa 

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, mercoledì 18 novembre 2020 -  Chi lavora negli ospedali o chi si informa ormai quotidianamente per cercare di capire cosa stia realmente succedendo, non ci sta capendo molto!! Stiamo vivendo in diretta uno di tanti misteri del nostro pianeta: un virus che è nato in Cina e sta compromettendo la vita di milioni di uomini in tutto il mondo.

Non ci sono più dubbi sull'esistenza del virus, ma quello che sta mettendo tanti dubbi nella nostra mente è l'informazione martellante e che spesso dice l'opposto di quello che ha detto poche ore prima!! Prendiamo la Svezia: un giorno dicono che lì stanno benissimo poichè mesi fa hanno messo in atto l'immunità di gregge, il giorno dopo dicono  l'opposto!!

 L'Austria improvvisamente è diventato da ieri il Paese con il maggior numero di vittime al mondo (in proporzione alla popolazione). L'Austria?? In Cina ci dicono che ormai è tutto a posto e tutti sono felici e contenti!! In Lombardia in poche ore si passa dai reparti di rianimazione al collasso, ai tanti posti ancora disponibili(!!??) Il tasso di positività dei tamponi effettuati si alza e si abbassa nel giro di una mezza giornata con percentuali strane...

 Senza parlare della corsa al vaccino più efficace!! Normalmente qualsiasi  vaccino prima di essere messo in commercio viene testato per due anni, quello contro il Coronavirus sembra già nato(!!??) L'informazione anche in questo caso è corretta, oppure sta correndo anche lei??

 Scusate, ma ci fate capire qualcosa che abbia una certa decenza?? Lo sappiamo che i giornali  devono vendere, adesso solo quasi on line, però un minimo di decenza professionale ci deve pure essere!! Perchè l'informazione non è quasi mai corretta in questo caso?? è possibile che ci sia una “regia” che dica cosa scrivere e cosa no? Sarebbe diabolico se fosse così! Anche perchè non ci sono differenze sostanziali tra i vari giornali di “parte politica”: i numeri riferiti sono sempre quelli e anche le considerazioni fatte dagli editorialisti dei tanti giornali sono simili.

 Nessuno che abbia spiegato (convincendo) come mai il virus dal 9 maggio fino alla fine di settembre sia scomparso!!! e poi riapparso  prepotentemente ad ottobre!! Molti giornalisti (dando retta ai virologi) hanno dato la colpa... alle spiagge!! e alle discoteche!!! ma cosa c'entrano??????

 L'incubazione di questo virus è di pochi giorni, e non di mesi!!! Se alcuni si fossero infettati diciamo all'inizio di luglio (ma anche prima), perchè il ritorno della diffusione del virus è ripreso ad ottobre??? Nessuno che l'abbia spiegato: secondo me è perchè non lo sa nessuno, e siccome sui giornali qualcosa la devono comunque scrivere... 

 

 Mario Ciro Ciavarella Aurelio

 

 P.s.: non vorrei che il virus scomparisse dall'8 dicembre fino al 6 gennaio del 2021... sarebbe troppo!!