Stampa 

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, domenica 14 febbraio 2021 - Parlare di amore nel tempo della pandemia ci offre l’occasione di riflettere sui tanti amori che ogni giorno sperimentiamo, che non possono solo rimanere nella sfera di due persone che vogliono costruire una vita insieme. Quanti amori direbbe Toto Cotugno. Tanti quanti sono le nostre relazioni. Mi piacerebbe riflettere sugli amori perduti.

Occasioni in cui non abbiamo dimostrato o abbiamo perso un’opportunità per far sentire il nostro amore. Il coraggio mancato, la paura di mostrarsi, sono gli ingredienti degli amori perduti. Quante relazioni oggi si rompono solo perché non si ha il coraggio di chiedere scusa. Di ammettere che forse si è sbagliato. Di perdonare. Quanti amori perduti per non aver varcato una soglia di porta. Di non aver bussato. Di alzare la cornetta del telefono. Quanti amori perduti per il nostro egoismo. Per il troppo nostro io. Per non tendere la mano per primi.

Gli amori perduti sono quelli che ci danno più dolore. Perché mentre crediamo di voltare pagina, di sotterrarli nell’apparenza di una normalità che ci costruiamo da soli. Emergono come quando cerchiamo di tenere sotto acqua una palla. Ci sfuggono e ritornano su. Un vecchio detto, sempre attuale, dice che al cuore non si comanda. È vero. La sede dei nostri sentimenti non sempre è collegata alla nostra ragione. Anzi penso veramente che la ragione del cuore l’ha quasi sempre vinta sulla ragione della nostra intelligenza. Negli amori perduti, in fondo, ci siamo persi noi stessi ad amarci. Ritorniamo ad amarci e troveremo la strada per donare amore. Noi tutti abbiamo un amore perduto.

Un no detto frettolosamente. Una porta chiusa in faccia a qualcuno. Una parola non detta. Un torto vendicato per troppo tempo. Per il troppo tempo dedicato solo per noi stessi, alla carriera. Una presenza sterile che sa solo di assenza. Una tenerezza che non si apre alla vita. Una condivisione che si fa fatica a portare insieme. In questa festa di S. Valentino, in cui ci scambiamo auguri di amore, facciamo in modo di recuperare gli amori perduti…tendiamo la mano. Apriamo il nostro cuore….

 

Antonio Daniele