Stampa 

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, martedì 19 aprile 2022 -  Il premio “Segno di Speranza”, che viene consegnato nell’ambito della Festa patronale di S. Marco evangelista, torna a essere assegnato a una realtà del territorio cittadino di S. Marco in Lamis. Dopo il periodo della pandemia, dove il premio è stato assegnato a ogni cittadino della città che abbia dato qualcosa del suo tempo, energia e forza per uscire dal triste periodo, il premio viene assegnato per l’anno 2022 alla GEST, realtà imprenditoriale di S. Marco in Lamis, nata dall’impegno di due giovani imprenditori, Pietro Gentile e Michele Steduto.

Il premio si inserisce nell’ambito della festa patronale, un’occasione per tutta la comunità cittadina di S. Marco in Lamis e del nostro territorio di ritrovarsi insieme in momenti di fede, di antiche tradizioni e di valorizzazione del nostro ambiente. Il premio “Segno di Speranza” è un attestato di riconoscenza ai cittadini residenti e alle realtà che vivono nella città che con la loro opera contribuiscono a rinsaldare le comuni radici di appartenenza. Il premio “Segno di Speranza” è anche l’occasione per riflettere sul contributo di ognuno per la crescita morale e civile della cittadina.

La Gest, iniziale dei due cognomi di Gentile e Steduto, è una realtà imprenditoriale che recupera una coltivazione che era andata in disuso nel nostro territorio come il cotone. Dalla lavorazione del cotone è prodotto il tessuto per le camicie lavorate nel laboratorio di S. Marco in Lamis. La coltivazione del cotone, che si avvale di esperti agronomi della città, risponde anche alla domanda di attenzione per l’ambiente. Dall’idea della Gest viene lo stimolo a credere nel territorio, alle sue potenzialità e al recupero dell’artigianato locale.  Il premio sarà consegnato nella serata del 24 aprile 2022, in Villa Comunale alle ore 21.00, dove ci sarà una serata musicale per vivere insieme la festa.