Luigi Ciavarella

San Marco in lamis, domenica 29 marzo 2014 -  In fondo chi sono stati i Beatles ? E’ la domanda che ci poniamo ancora oggi a distanza di oltre 50 anni dalla loro nascita, per ricordarci una storia musicale che non ha eguali in quel mondo impregnato di suoni e lustrini, isterismo e finanza, nei luoghi in cui si è svolta tutta la carriera di una delle band musicali più importanti e amate della musica rock. Quando iniziò la loro storia, in sordina come centinaia di altri gruppi loro coetanei, pochi avrebbero scommesso sul loro futuro eccetto forse Brian Epstein, l’improvvisato manager che si era assunto l’impegno di renderli famosi poiché vide in loro il giusto entusiasmo e nella loro comunicativa qualcosa di speciale che altri, agli inizi, evidentemente non vedevano.

Redazione

San Marco in Lamis – sabato 28 marzo 2015 – Con la Domenica delle Palme, la chiesa entra nella Settimana Santa. Settimana che ricorda gli ultimi momenti della vita Gesù, dall’ingresso in Gerusalemme accolto da una folla festante, all’ultima cena, alla morte in croce e per concludere alla sua risurrezione. Durante questa settimana diversi sono gli appuntamenti che ci faranno vivere al meglio questi momenti.

Ludovico delle Vergini

San Marco in Lamis, sabato 28 marzo 2015 -  L'Associazione di Cultura Musicale "Santa Cecilia" di San Marco in Lamis organizza dal 3 al 5 maggiol a quarta edizione del Concorso Nazionale per giovani musicisti. Il concorso si svolgerà presso il Teatro dell'Istituto “P. Giannone” ed è organizzato nell'ambito delle attività dei Laboratori Urbani Artefacendo;  è rivolto a tutti i giovani musicisti (allievi delle scuole ad indirizzo musicale, privati, Conservatori, Licei Musicali, ecc.) che studiano uno strumento o canto. Le categorie sono diverse, divise per famiglia di strumento, età e tipologia di studi.

Redazione

San Marco in Lamis, sabato 28 marzo 2015 - Tantissime sono le tradizioni che si tramandano nella nostra amata cittadina, una di queste è la "Fanoja", un cumulo di legna di forma conica accesa a devozione della Madonna o Santi. In letteratura troviamo descritte in più di un'occasione,  con varianti legate al luogo e al modo, le manifestazioni che anno dopo anno resistono e si trasmettono di generazione in generazione. Vi proponiamo un brano scritto da Matteo Nardella che in modo realistico e surreale descrive la Fanoja a devozione della Madonna Addolorata. 

Redazione

San Marco in Lamis - sabato 28 marzo 2015 - Si terrà questa sera a partire dalle ore 20.00 a Foggia la Giornata Mondiale dei Giovani della Diocesi di Foggia - Bovino. Evento che ogni anno viene svolto il sabato che precede la Domenica delle Palme in tutte le Diocesi. Anche i giovani di S. Marco saranno presenti a Foggia intorno al nostro Padre- Arcivescovo Mons. Vincenzo Pelvi, durante la serata i giovani delle varie parrocchie animeranno i diversi momenti, i giovanni di San Marco hanno preparato una canzone che canteranno in Piazza a Foggia.

Redazione

San Marco in Lamis, sabato 28 marzo 2015 -  A partire dalle ore 12,00 di lunedì 16 marzo i Comuni singoli e associati, le imprese private e le organizzazioni non profit di ciascun Ambito territoriale potranno presentare su piattaforma le manifestazioni di interesse e le proposte progettuali per l’attivazione di Cantieri destinati ad accogliere i beneficiari del sostegno economico al reddito denominato “Cantieri di Cittadinanza”, ovvero dei beneficiari del percorso denominato “Lavoro minimo di cittadinanza” in quanto percettori di ammortizzatori sociali.

Redazione

San Marco in Lamis, venerdì 27 marzo 2015 -  Prima serata TrA,  cambia la co-conduzione, arriva Angelica Carrafa al fianco del volto "storico" della trasmissione. Ad affiancare in questa stagione Luigi  Mossuto autore e conduttore fisso del programma dopo Leonardo Martino (febbraio-ottobre 2014), Nazario La Riccia (novembre-dicembre 2014), e Antonietta Soccio (gennaio-marzo 2015) arriva Angelica Carrafa, già nota al pubblico di START WEEK, visto nel mese scorso la coconduzione di 2 puntate,sostituendo Antonietta Soccio.  Stasera l'appuntamento è come sempre alle 21.00 su TrA (112 digitale),ecco la scaletta della 21^puntata.

di Nicola M. Spagnoli  

San Marco in Lamis – venerdì 27 marzo 2015 - Incominciamo dal disco o dalla copertina? Beh, nonostante la rubrica, in considerazione del fatto che la copertina venne concepita dopo, iniziamo dalla musica. C’e’ da fare una premessa importante, ovvero che i Beatles nei sette anni del loro dominio (la cosiddetta beatlesmania) furono soprattutto un fatto di costume, in musica non fecero poi niente di sconvolgente, certo furono bravissimi a far diventare certe novità di pubblico dominio, bravi a stare al passo coi tempi (anche se in leggero ritardo, a volte di pochi mesi, rispetto ai veri innovatori del rock), bravi a tradurre tutto quello che gli altri creavano nelle cantine amalgamando e condendo i prodotti con caramelle e canditi e quindi tranquillizzando sia i giovani (specie le girls)...

Antonio Cera

San Marco in Lamis, giovedì 26 marzo 2015 - Joseph resta tutt'intero a S. Marco! Come spiegarsi questo altro gioiello con quel: "A me sembra già di respirare aria (e fumo) di Fracchie." Domani è il Venerdì della Madonna, e  il grande falò di fronte all'Addolorata segnalerà ai sammarchesi in modo plastico l'avvio dei riti della "nostra" Settimana Santa. Con "Resta la poesia" anche Joseph Tusiani è presente nella Valle! Grazie per la pubblicazione, Tonino Cera.

Redazione

San Marco in lamis, mercoledì 25 marzo 2015 - Lo aveva annunciato la Sala Operativa della Protezione Civile Regionale che a partire dalle ore 20.00 di ieri e per le successive 24 ore le condizioni meteorologiche sarebbere andate peggiorando e così è stato. Infatti già dalle prime ore del mattino nel territorio del Comune di San Marco in Lamis si sono registrati i primi disagi a causa del forte vento e delle abbondanti precipitazioni. Nelle prime ore di questa mattina sì è avuto la caduta di un albero di grosse dimensioni su una Ford Fiesta la quale risulta danneggiata.

Mario Ciro Ciavarella

San Marco in Lamis, mercoledì 25 marzo 2015 -  I primi ricordi che ho di Carmine, è di lui vestito da chierichetto che suonava una campanella. Si posizionava all’inizio di una mini-processione, dove la statua che veniva portata era quella di san Luigi. Era un processione quasi naif… di quelle che non se ne vedono più da decenni. Si snodava nelle strade vicine alla chiesa di santa Chiara. Carmine, capo dei chierichetti, davanti a tutti, facendo rintoccare la campanella che portava in mano, invitava i residenti ad offrire anche poche lire per San Luigi.

Redazione

San Marco in Lamis, lunedì 23 marzo 2015 -  Vi proponiamo un inedito scambio epistolare tra Antonio Cera dirigente scolastico in pensione e Joseph Tusiani il poeta sammarchese che vive a Manhattan: "Carissimo Tonino, vedo che i tuoi lettori sono sparsi un po’ dovunque: le mie cosucce le hanno lette finanche a Roma. Dovrei mandarti altre cose per non farmi mai dimenticare dai cari amici della Valle. Un abbraccio, Joseph Tusiani".