Stampa 

Runninclub

Gargano, lunedì 4 maggio 2015 - San Giovanni Rotondo ha ospitato “Gargano è” una serie di eventi culturali, convegnistici, enogastronomici e sportivi, mirati alla valorizzazione del Gargano in tutti i suoi aspetti. Per la parte sportiva , bellissimo prologo sabato pomeriggio con la Corsa dei Peter Pan, che ha visto centinaia di bambini e ragazzi festanti invadere il centro storico di San Giovanni Rotondo che si sono sfidati in gare di diversa distanza a seconda dell’età, con lo scopo di avvicinarli alla pratica sportiva, quale mezzo di socializzazione e crescita personale.

 Domenica mattina, invece è stata la volta dell’evento clou della manifestazione, la mezza maratona “Mezza del Santo”, che ha visto al via oltre 600 atleti provenienti da ogni parte d’Italia, tra i quali atleti di livello internazionale. Da segnalare il grande sforzo organizzativo dell’Atletica Padre Pio, guidata da Nicola Placentino, e il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di san Giovanni Rotondo. La gara ha tutte le caratteristiche per diventare una classica del calendario podistico italiano, il lavoro fatto dall’Atletica Padre Pio, che come sempre ha curato in maniera maniacale l’organizzazione ha dato i suoi frutti, la velocità del ritiro pettorali, la gestione del ritrovo in un luogo diverso dalla partenza, il percorso presidiato e segnalato, ristori intermedi e spugnaggi degni di questo nome, oltre ad un ristoro finale abbondante, un pacco gara superiore, sono stati apprezzati da tutti gli atleti.

Insolita partenza dal sagrato della Chiesa Nuova di San Giovanni Rotondo (dopo un trasferimento, in circolare, servizio gratuito, e molto apprezzato dai podisti), dopo la benedizione di padre Francesco, emozionante il passaggio nel viale laterale di Casa Sollievo della Sofferenza e l’attraversamento di San Giovanni Rotondo, per la prima volta in discesa, con grande sollievo per le gambe… i primi km sono volati senza problemi , complice anche una bella giornata primaverile, il serpentone colorato ho proseguito lungo la strada per Monte sant’Angelo fino al 9 km di gara, dove una svolta a sinistra a permesso agli atleti di percorrere alcuni km nel paesaggio tipicamente garganico, con pecore, pastori e cavalli a fare da spettatori, correndo praticamente nel verde delle montagne e dei pascoli. Al 13km una salitella insidiosa ha messo a dura prova le gambe dei podisti, strada stretta (ma ben segnalata) pendenza insolita e caldo hanno frenato gli entusiasmi di quanti non hanno gestito bene le forze. Dal 14° km al 21°, il percorso si è fatto tecnico contribuendo a fare selezione. Emozionante l’arrivo in Parco del Papa, affollato come nelle grandi occasioni.

Per la cronaca la gara è stata vinta da Younnes Zitouni dell’ASD Podistica Il Laghetto che ha preceduto il manfredoniano Dario Santoro dell’ASD Atletica Potenza Picena e Abdelkebir Lamachi dell’ASD Security International. Tra le donne vittoria di Maryem Lamachi della Finanza Sport Campania su Marisa Russo della Marathon Massafra e Vittoria La Sala della Margherita di Savoia Runners.