Stampa 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, venerdì 23 agosto 2019 -  Birba non c’è più. Si tratta di un Pinscher femmina, trovato morto questa mattina nei pressi della sua abitazione., in un ampio spiazzo a verde pubblico, ubicato nel popoloso rione di San Rocco. Il padrone, dopo averlo ben lavato e strigliato, come tutte le mattine, l’aveva messo fuori dall’uscio di casa, rispondendo  al suo desiderio testimoniato dai suoi guaiti che solo lui sapeva interpretare ed esaudire.  

Forse voleva morire da solo, anche perché aveva rifiutato con un consistente abbaio, la compagnia di Charles, un maschio della medesima razza, da cui in altre occasioni non si separava mai, notte è giorno. Non erano passati che pochi minuti, quando un famigliare, dirigendosi verso l’abitazione, l’aveva trovato disteso sull’erba. Avvisato il padrone, ne constatò immediatamente la morte.  In un primo momento si pensava ad un casuale o diretto avvelenamento. E questo per via di alcune morte sospette per avvelenamento, che avevano steso a terra nella medesima zona altri due animali simili.

Accadimenti, questi ultimi, opportunamente , segnalati  e successivamente  accertati dal veterinario responsabile. A sollevare il caso era stata allora Viviana Saponiere, avvocato, nella sua duplice veste, come lo è tuttora,  di responsabile dell’associazione locale cinofila e di assessore comunale, che è intervenuta immediatamente sul luogo, mettendo a disposizione tutto il suo sapere ed attivismo in campo. Dal canto suo, il padrone dell’animale ha escluso  ogni sospetto, ammettendo da subito di trovarci di fronte ad una banale morte per età.

Infatti, il soggetto, nonostante la sua agevolezza di movimento ed intelligenza, aveva tredici anni , corrispondenti più o meno ai 72 circa del suo proprietario, impiegato pubblico  in pensione che assieme alla moglie, insegnante da poco in quiescenza, lo piangono come se fosse la persona umana più cara. Non solo, ma forse a soffrire di più la dipartita è il suo compagno di razza, Charles. Quest’ultimo, non appena intuita la disgrazia, improvvisamente, da cane vivace e loquace com’era, è letteralmente ammutolito. Addio Birba, la famiglia e i vicini di casa non ti dimenticheranno mai!