Stampa 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 5 febbraio 2020 -  Questa volta si parlerà per davvero di un argomento, per molti versi, assai vicino ai Rignanesi, come si dirà. Tanto, in occasione della Giornata Mondiale sull’Epilessia. Il riferimento è al convegno “Nuovo Cinema Epilessia”, in programma, Lunedì 10 febbraio dalle ore 18.00 in poi, presso la Chiesa di San Rocco della cittadina, considerata la più piccola del Parco Nazionale del Gargano. A proporre l’iniziativa, sponsorizzata da Comune e Parrocchia,  ci ha pensato il Centro Epilessia della S.C. di Neurologia Universitaria del Policlinico”Riuniti” di Foggia, diretta da Carlo D’Avolio, dove vi lavora anche una  tecnica originaria di questi luoghi.

L’Epilessia, come risaputo, è una malattia neurologica che coinvolge mezzo milione di persone in Italia, di cui 25.000 solo in Puglia. A quanto si legge nell’apposito comunicato, emesso dalla struttura foggiana,  l’epilessia registra un picco di incidenza nell’età evolutiva e negli anziani, e nel 30% dei casi risulta essere resistente alla terapia farmacologica. Spesso la malattia non è del tutto invalidante e convive bene in certi casi con i pazienti, senza mai dare nell’occhio, se non in casi estremi. Ed è per questo che di essi se ne sa ben poco. Taluni questo male se lo sono portato per tutta la vita, ben ovattato e protetto dal silenzio ed affetto dei famigliari e dall’intervento e comprensione delle istituzioni, tra cui la parrocchia impegnata da sempre a 360 gradi nel sociale.

Da qui l’idea della scelta di una chiesa, per discutere e sapere di più su questa importante tematica. Sicuramente al riguardo il parroco,  Don Santino Di Biase farà sentire la sua voce , come pure il sindaco Luigi Di Fiore. Sarà poi la volta dei medici e degli esperti del Centro per lo studio e la Cura dell’Epilessia dell’anzidetto Policlinico, coordinato da Giuseppe d’Orsi. Centro, quest’ultimo, riconosciuto dalla LICE (Lega Italiana contro l'Epilessia), società scientifica, a sua volta,  che in Italia riunisce i medici di branca neurologica che si occupano della malattia, e accreditato per le Epilessie Rare nella rete regionale pugliese. I relatori, interessati a fornire una corretta informazione e divulgazione della materia e a contrastare pregiudizi sulla malattia e i pazienti affetti dalla stessa.

Lo si farà attraverso il “Nuovo Cinema Epilessia”, mediante la visione di spezzoni di telefilm (dai medici di E.R. e di Grey’s Anatomy al Dr. House) e film (da “Cleopatra” al “Grande Cocomero”, da “La Storia” a “L’Aria Salata, dal “Fuggitivo” a “Bianco, Rosso e Verdone”, da ”Ladri di Biciclette” a “Bello, Onesto, Emigrato Australia Sposerebbe Compaesana Illibata”). Lo stesso  personale medico e paramedico del succitato Centro per lo Studio e la Cura dell’Epilessia continuerà la sua azione  informativa sull’epilessia nelle sue diverse problematiche diagnostiche, terapeutiche e psico-sociali.

Gli incontri saranno rivolti soprattutto alle scuole. Sempre per quanto riguardo Rignano, il paese e il suo ‘Balcone delle Puglie” (Ripa e Croce) dal tramonto di lunedì 10 si illumineranno di viola, il colore dell’epilessia riconosciuto a livello mondiale per l’assonanza con la lavanda, fiore associato alla solitudine, che ricorda l’emarginazione che spesso i pazienti con questa malattia vivono.  Buon ascolto e visione!

Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.fondazionelice.it