Raffaele Luciano

Gargano, lunedì 20 aprile 2020 - Valorizzare il proprio territorio attraverso uno dei prodotti tipici: l’olio di Peranzana; questa è in sintesi la mission dell’Azienda Agricola Pannarale di Torremaggiore che da generazioni coltiva ulivi del monocultivar di Torremaggiore, la “Peranzana” con passione, amore per la propria terra e il proprio lavoro, producendo un olio che poi porta sulle tavole dei palati più fini.

La serietà dell’Azienda, con un mix tra la saggezza e l’esperienza dei padri (Mario, fondatore dell'azienda) e l’energia e l’intraprendenza delle nuove generazioni (Giuseppe con la moglie Erenia) le ha dato maggiore visibilità. Diverse sono state in questi anni le partecipazioni a concorsi oleari e fiere di settore, che hanno fruttato riconoscimenti importanti, ultimo in ordine di tempo è il prestigioso “Tre Foglie Gambero Rosso, per l’olio “Casino Mezzanola”, tra l’altro già presidio Slow Food, il riconoscimento tra l’altro vale anche l’inserimento nella guida Oli d’Italia 2020.

I riconoscimenti tra i quali è doveroso ricordare: l'importante premio "Olive Japan 2020", Fles Olei 2019, EVO Olive Oil Contest 2018 e 2019, Gambero Rosso 2018 e 2019, Slow Food 2018, la recensione sul New York Times, rappresentano il culmine di un ciclo lavorativo e sono l’occasione sia per dare visibilità all’Azienda ma anche per promuovere il territorio nel quale essa opera, non mancano mai presso gli stand espositivi foto, video della Città di Torremaggiore e del suo agro.