Stampa 

Redazione

Foggia, lunedì 17 gennaio 2022 - Non si è fatta attendere la risposta delle forze dell'ordine in Capitanata dopo un escletion della malavita foggiana, infatti centinaia di agenti della Polizia di Stato e di militari dei Comandi Provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza nella notte tra sabato e domenica hanno eseguito decine di perquisizioni e controlli a tappeto, in piu' aree sensibili di Foggia e della provincia, alla ricerca di armi, droga ed eventuali catturandi. Un' operazione congiunta di controllo del territorio disposta in seguito agli attentati, nove in otto giorni, compiuti dall' inizio dell'anno contro commercianti di Foggia e San Severo.

All'operazione hanno preso parte anche gli uffici e i reparti speciali delle tre forze di polizia (Servizio Centrale Operativo, Ros, Scico, Gico Bari, Reparto prevenzione crimine, Carabinieri Cacciatori di Puglia, Baschi verdi, 11mo Reggimento Carabinieri Puglia, cinofili, elicotteristi). Cinturati interi blocchi di edifici, passati al setaccio massivamente. "L'obiettivo dell'imponente operazione - si legge in una nota congiunta delle forze di polizia -, oltre che ribadire la presenza forte dello Stato sul territorio, e' quindi quello di restituire la piena fiducia ai cittadini onesti e perbene di Foggia e provincia".