Stampa 

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, lunedì 4 dicembre 2017 - In una giornata fredda e con una buona cornice di pubblico si è disputata al "Tonino Parisi" il big match tra Asd San Marco e Audace Barletta. A vincere sono stati gli ospiti sfruttando l'unico errore difensivo dei celeste granata in novanta minuti. Ospiti con la miglior difesa del campionato e locali col migliore attacco. Il motivo della gara sarà sempre lo stesso per tutta la gara, con il Barletta a difendersi ad oltranza con tutti gli uomini dietro la linea della palla e i nostri beniamini che hanno provato in tutti i modi la via del gol non trovandolo anche per le grandi parate del portiere ospite.

 Il Barletta espugna il "Tonino Parisi" con due soli tiri verso la porta di cui uno a cinque minuti dal termine che ha centrato la traversa e uno al novantesimo che ha decretato il vincitore. Tante, troppe le occasioni da rete create dai celeste granata e non concretizzate.

PRIMO TEMPO: Dopo una lunga fase di studio l'Asd San Marco inizia a macinare gioco detenendo sempre il possesso palla. Si difendono con ordine e ad oltranza gli ospiti. Al decimo minuto De Stefano crossa per Coco che svirgola davanti al portiere. Al quindicesimo ci prova Ferrantino da fuori senza fortuna. Al ventesimo Ferrantino serve Coco che spara incredibilmente alto solo davanti al portiere battuto. Prova a rifarsi cinque minuti dopo Coco, ma il suo tiro dal limite viene parato a terra dal portiere ospite. Alla mezz'ora Iannacone ci prova da fuori mandando al lato. Allo scadere della prima frazione Hoxha crossa per Salerno che di testa manda fuori.

SECONDO TEMPO: Nel secondo tempo il motivo non cambia. I ragazzi di mister Iannacone schiacciano gli avversari nella propria area di rigore con azioni in velocità molto ben elaborate. Al quinto ancora Coco servito da Salerno si trova a tu per tu col portiere, ma calcia debolmente costringendo il portiere a rifugiarsi in angolo. Sul corner dello stesso Coco, De Cesare viene anticipato di un soffio prima di concludere. Al decimo minuto Quitadamo lancia Salerno che di testa gira in porta, ma trova nuovamente il migliore in campo De Candia sulla traiettoria che smanaccia sulla traversa. Sul corner Iannacone di testa rimette in mezzo, ma il portiere è attento e blocca. Al ventesimo altra occasionissima sull'asse Quitadamo - Iannacone, quest'ultimo lancia Coco che tutto solo a due metri dal portiere calcia debolmente sbagliando un gol fatto. Provano il tutto per tutto i celeste granata del presidente Martino per vincere la partita. A dieci minuti dal termine Quitadamo calcia, la palla attraversa tutta l'area e nessuno riesce a spingerla in rete. All'ottantacinquesimo in contropiede gli ospiti centrano la traversa con un gran colpo di testa dell'attaccante. Al novantesimo scende il gelo al "Tonino Parisi". Gli ospiti pressano i nostri difensori che perdono palla e si fanno trafiggere per l'incredibile quanto immeritato vantaggio ospite. Negli ultimi minuti di recupero i nostri beniamini tentano qualche mischia senza tuttavia trovare la rete del pari. Tristissimo epilogo di una partita dominata in lungo e largo, in cui i ragazzi sono stati capaci di creare sette/otto nitide palle gol contro la miglior difesa del campionato senza riuscire a realizzarne una.

Le parole di mister Iannacone: "Oggi abbiamo disputato una buonissima gara creando tanto e rischiando poco dietro contro un'ottima squadra che è venuta a fare una fase di non possesso molto organizzata e che poi ha sfruttato il regalo del vantaggio che gli abbiamo fatto. Se crei tanto e non riesci a concretizzare poi ci sta anche che commetti un errore e vieni punito. Per fare un campionato importante è indispensabile allenarsi almeno tre volte a settimana con tutti gli utili a disposizione. Il problema lavorativo dei nostri ragazzi questo non ce lo consente, inoltre parecchi svolgono lavori molto faticosi e poverini è ovvio che poi non arrivino al top alla gara.  Queste sono solo alcune delle problematiche che stiamo affrontando quest'anno. Stasera mi incontrerò col presidente e con i dirigenti per valutare il tutto a 360° dopo di che comunicheremo le nostre decisioni a tutti".

 

 

 

* Numeri da tuttocampo.it