Stampa 

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, martedì 13 marzo 2018 -  L'Asd San Marco fa suo il derby con il Real Siti grazie alla rete di De Cesare. Termina 1 a 0 la gara per i ragazzi del presidente Martino all'ottavo risultato utile consecutivo. Squadra incerottata con diversi acciaccati comunque regolarmente in campo e qualche assente dell'ultimo secondo per influenza. Da registrare l'esordio in Promozione del giovane classe 99 Contessa, Bondini classe 98 già utilizzato contro l'Ascoli dove anche Del Buono 99 debuttò in Promozione.

 Non è stato facile avere la meglio contro un avversario molto ben messo in campo, ma alla fine De Cesare e soci l'hanno spuntata sapendo soffrire con ordine negli ultimi minuti e portando a casa tre punti fondamentali per continuare a sognare i play off. Intanto il primo obiettivo stagionale, cioè salvezza con punteggio superiore ai 37 punti dell'anno precedente è stato già raggiunto e a cinque gare dal termine si può ancora recitare un ruolo da protagonista. Domenica 18 Marzo i nostri beniamini saranno attesi dal Trulli e Grotte in una gara decisiva per entrare nella storia, ma veniamo alla gara di ieri.

PRIMO TEMPO

Il primo gran caldo stagionale ha condizionato non poco la prestazione tra Asd San Marco e Real Siti giocata su ritmi abbastanza lenti. Dopo pochi minuti di fase di studio sono gli ospiti ad avvicinarsi per primi dalle parti di Coppola che para facilmente a terra il tiro di Maffucci. Al decimo Salerno servito da mister Iannacone prova un difficile pallonetto mandando di poco al lato. Al quindicesimo Cappelletti anticipa Salerno e scarica sul portiere il quale manca la palla che per poco non entra in porta concedendo il corner ai locali. Sulla battuta Coco per Salerno che in mezza rovesciata manda alto sulla traversa. Al ventesimo minuto Ferrantino pennella per Salerno che serve a Coco la palla del vantaggio, ma il colpo di testa del bomberino locale viene neutralizzato dal portiere ospite. Intorno alla mezz'ora gli ospiti provano ad impensierire Coppola da fuori prima con Cappelletti e poi con Stango senza tuttavia trovare la porta. Al trentacinquesimo Quitadamo salta il diretto avversario e calcia alto sulla traversa. Al quarantesimo la più bella azione della gara tutta di prima intenzione con Ferrantino che lancia Salerno sulla fascia il quale mette in mezzo per Coco che incredibilmente a porta vuota non riesce a concludere. Dopo due minuti su corner dello stesso Coco, De Cesare al volo gonfia la rete per il meritato vantaggio celeste granata. Termina così la prima frazione.

SECONDO TEMPO

Partono bene Montemitro e company alla ricerca del raddoppio. Nei primi venti minuti diverse ripartenze non vengono capitalizzate da Coco, Salerno, Quitadamo e Potenza e col passare dei minuti gli ospiti salgono in cattedra conquistando il pallino del gioco. Si propongono bene gli ospiti sulle fasce e alla fine riusciranno a crossare spesso, ma Melchionda e De Cesare sono insuperabili e alla fine Coppola non sarà mai veramente impegnato. Negli ultimi dieci minuti spazio per Bondini e Contessa all'esordio e squadra con diversi acciaccati in campo, come Quitadamo, che stoicamente riescono fino alla fine a mantenere il risultato sfiorando addirittura il raddoppio con uno stremato Salerno che non si accorge che il portiere ospite era completamente fuori dai pali e non calcia preferendo il passaggio ad un compagno di squadra. Allo scadere su corner di Stango, Maffucci incrocia di testa mandando di poco al lato. Termina così una partita non bellissima e giocata su ritmi blandi, ma che ha consegnato ai nostri campioni tre punti vitali che ci lanciano verso la volata finale all'inseguimento del sogno playoff.

Le parole di mister Iannacone: "Non siamo arrivati benissimo a questa gara avendo troppi calciatori non al top, inoltre sei sono diffidati per cui hanno dovuto prestare molta attenzione per non prendere cartellini. Alla fine abbiamo ottenuto quello che volevamo, tre punti e zero ammoniti contro una squadra molto ben messa in campo, del resto non avevo dubbi conoscendo gli addetti ai lavori ai quali faccio i complimenti. Ora dobbiamo recuperare energie fisiche e mentali perché Domenica col Trulli e Grotte non sarà una partita, ma la partita. Sarà la partita dell'anno e la prepareremo nel migliore dei modi. I playoff stanno in quel campo e noi vogliamo andare a prenderli".

 
 
 
 
 
 
 
* numeri da tuttocampo.it