Stampa 

Redazione

San Marco in Lamis, martedì 1 marzo 2022 -  2 a 0 il risultato finale per il Borgorosso Molfetta al termine di una partita giocata in condizioni proibitive. Primo tempo con i ragazzi del presidente Aniello Calabrese contro vento che tengono molto bene il campo e provano a rispondere alle iniziative dei locali. Succede ben poco se non un colpo di testa di Sallustio sulla traversa, una punizione di Cianci di poco al lato e un tiro di Vitale parato in due tempi da Musco. Nel secondo tempo Salerno e soci col vento in poppa iniziano a costruire azioni d'attacco, ma dopo sette minuti da un'innocua punizione battuta da centrocampo Musco esce a vuoto consentendo a Sallustio di depositare facile facile in rete.

Dopo due minuti Viola e Cianci abbandonano il campo per ipotermia. Al quindicesimo Grifa ruba palla al diretto avversario in area celeste granata, ma l'arbitro D'Oronzo di Barletta vede il fallo da rigore ed estre il secondo giallo al giovane Grifa. Dal dischetto Vitale raddoppia. Al sessantesimo chiedono il cambio Musco e Dimonte e dopo pochi minuti anche Ruggieri abbandonerà congelato. Asd San Marco in dieci e sotto di due gol prova a riaprire la gara concedendo diversi contropiedi chiusi magistralmente dal neo entrato Coppola autore di interventi prodigiosi. Al minuto settanta De Santis devia in corner un tiro di Salerno. L'Asd San Marco esce sconfitta dallo scontro diretto di Molfetta e vede la salita per la salvezza ancora più ripida.

Il presidente Aniello Calabrese a fine gara: "A volte si prendono delle decisioni assurde pur di far giocare una partita di calcio. Meno male che tutti gli atleti alla fine stanno bene. Forse quando succederà qualcosa di grave allora si capirà che qualche volta occorre fermarsi. Cinque nostri atleti hanno chiesto il cambio di cui due in ipotermia e altri sono rimasti in campo molto sofferenti. Dispiace perchè con un pò di buon senso da parte di tutte le parti saremmo potuti ritornare a Molfetta e fare una bella partita, ma probabilmente si è preferito giocare in queste condizioni assurde".

Mister Iannacone: "Quando giochi con questo vento devi essere estremamente concentrato, chi sbaglia meno vince. Noi abbiamo commesso un errore gravissimo sul loro primo vantaggio, l'arbitro ne ha commesso un altro altrettanto grave fischiando un rigore inesistente ed estraendo il secondo giallo a Grifa, chiudendo di fatto la partita. Poco da dire, guardare avanti fino alla fine".

 

* Numeri da tuttocampo.it

 

 

 Domenica 

 

 

Prossima Gara Domenica 6 Marzo 2022