Antonio Del Vecchio

Provincia di Foggia - martedì 21 aprile 2020 - Per  Foggia e provincia si può tirare un respiro di sollievo per il COVID-19. I contagi sono stabili e la mappatura, paese per paese è perfetta e rassicurante, specie sul piano scientifico – informativo. Ciò sta a significare che i sacrifici della segregazione, osservati con costanza ed eroismo dalla popolazione sono serviti a limitare i contagi. Questi ultimi, in alcuni comuni sono pressoché nulli, in altri si possono contare con le dite di una mano, per il resto nessuno raggiunge le alte cifre riscontratesi al Nord.

Ad effettuare la mappatura completa dei dati ci ha pensato l’Ufficio stampa della Uil, sindacato assai attento alla situazione e speranzoso che la pandemia cessi e si cominci quella del lavoro e del recupero dell’economia ‘perduta’ da parte dei lavoratori e delle loro famiglie. Di seguito la numerazione effettiva dei casi positivi sin dall’inizio della diffusione del virus, a cominciare da Foggia, il cui picco al momento della rilevazione è di 120 unità: Accadia 1; Alberona 1;Anzano di Puglia 0; Apricena 6; Ascoli Satriano 4; Biccari 1; Bovino 36; Cagnano Varano 3; Candela 1; Carapelle 4; Carlantino 0; Carpino 0; Casalnuovo monterotaro 0; Casalvecchio di Puglia 0; Castelluccio dei Sauri 1; Castelluccio Valmaggiore 3; Castelnuovo della Daunia 0; Celenza Valfortore 1; Celle di San Vito 0; Cerignola 49; Chieuti 1;

Deliceto 2; Faeto 1; Ischitella 1, Isole Tremiti 0; Lesina 6; Lucera 30 (35 a ieri, 18 aprile); Manfredonia 41 (44 al 13 aprile 2020); Mattinata 1 (1 indicato nella tabella ufficiale al 10 aprile 2020); Monteleone di puglia 0; Monte Sant’Angelo 17; Motta Montecorvino 0; Ordona 1; Orsara di Puglia 1; Orta Nova 5; Panni 0; Peschici 6 Pietramontecorvino 1, Poggio Imperiale 1, Rignano Garganico 7, Rocchetta Sant’antonio 0;  Rodi Garganico 3; Roseto Valfortore 0; San Giovanni Rotondo 117; San Marco in Lamis 34; San Marco La Catola 0; San Nicandro Garganico 32; San Paolo di Civitate 9; San Severo 63; Sant’Agata di Puglia 2; Serracapriola 1: Stornara 5; Stornarella 6; Torremaggiore 81 (88 a questa sera, 19 aprile 2020); Troia 18; Vico del Gargano 2; Vieste 4; Volturara Appula 0; Volturino 0; Zapponeta 6.

Seguiamo passo passo quanto la scienza ci dice e ci dirà e l’autorità metterà in pratica, perseguendo il bene della collettività, inteso sia come salute, sia come economia sia come libertà individuale e collettiva. E questo – secondo molti osservatori – nella convinzione che più si sa dal punto di vista scientifico, più convinta sarà l’accettazione delle regole e il conseguente comportamento singolo e collettivo.  A ben sperare, dunque!