Antonio Daniele

San Marco in Lamis, venerdì 23 aprile 2021 -  In questo anno di pandemia il Comitato Festa S. Marco evangelista, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha ritenuto opportuno non dare il premio “Segno di Speranza”, che negli ultimi anni ha contraddistinto la festa patronale, a un solo cittadino, ma ha voluto premiare ogni singolo cittadino che nel suo fare quotidiano, lavorativo, familiare o sociale si è speso per essere seme di speranza per tutta la comunità.

Marisa Giuliani

San Marco in Lamis, giovedì 22 aprile 2021 -  Da sempre avevo guardato alla bicicletta come uno di quei mezzi di locomozione da non prendere in considerazione, tantomeno come mezzo per attività sportiva o semplicemente per attività ricreativa per lunghe pedalate. Solo per pigrizia. Tutto questo fino a quando non ho letto il libro “La Gabriella in bicicletta”, un romanzo scritto da Tina Anselmi che fu partigiana col nome di battaglia Gabriella

Redazione

San Marco in Lamis, lunedì 19 aprile 2021 - Festa patronale San Marco Evangelista 2021, per quest'anno  per essere partecipi in modo adeguato e seguire le norme anti-covid, domenica 25 e lunedì 26 abbellisci la tua strada, condominio o balcone. Posta la tua foto sulla pagina facebook del Comitato e "vestiamo" a festa la città in occasione della festa patronale.

Antonio Del Vecchio

San Marco in Lamis, lunedì 19 aprile 2021 -  Se ne è andato via educatamente in punta di piedi, forse per non disturbare nessuno, al pari di un Signore d’altri tempi. Il riferimento è don Peppino Scarano, avvocato, già Presidente dell’Ordine forense di Foggia. Era venuto meno ieri nella sua abitazione del centralissimo Corso Matteotti, dove viveva, condividendo al primo piano lo studio professionale assieme alla figlia Carolina, pure lei avvocato di grido, essendo componente del Consiglio Forense Nazionale. Lo chiamavano tutti “don” in senso di rispetto della sua indiscussa bravura professionale ed anche perché suscitava simpatia a primo acchito.

Antonio Del Vecchio

San Marco in Lamis, lunedì 19 aprile 2021 -  È da poco in vetrina “Si sapissi”, periodico, nato 5 anni fa, all’ombra dell’II.SS. “Giannone”, a San Marco in Lamis. Non a caso i primi redattori e collaboratori di esso, a parte i soliti  primi della classe tra gli allievi della struttura scolastica in menzione sono gli insegnanti di punta e gli ex-presidi. Il foglio sin dall’inizio si presenta ricco di mistero e suspense, significato visivamente dai puntini prima e dopo il titolo,  e ancor di più dal duplice punto esclamativo – interrogativo posto a conclusione.

Redazione

San Marco in Lamis, domenica 18 aprile 2021 - Si avvisa la cittadinanza che il cimitero comunale resterà CHIUSO nella giornata di Lunedì 19 aprile 2021. Verrà garantita esclusivamente l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione e tumulazione salme, con il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale e con l’uso dei dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti), come previsto dal DPCM in vigore.

Assessore Annalisa Sassano

San Marco in Lamis, domenica 18 aprile 2021 -  Stante la rilevanza collettiva della vicenda della “cessione e permuta di suoli per la realizzazione della Caserma dei Carabinieri” con relativa richiesta di risarcimento danni (quantificato in euro duecentomila), si informa la cittadinanza che il TAR Puglia-Bari, con sentenza n. 635 del 13.04.2021, ha confermato la legittimità dell’azione amministrativa del Comune di San Marco in Lamis, rigettando il ricorso col quale un privato pretendeva la cessione in di lui favore di suoli demaniali, conseguente all’atto d’obbligo adottato dal Commissario Straordinario nel 1984 ritenuto illegittimo anche dal TAR.

Luigi Ciavarella

San Marco in Lamis, sabato 17 aprile 2021 -  Il primo negozio di dischi in paese che ricordo fu quello di Tardio situato nella centralissima via Roma. Da sempre gestito da Tonino Tardio, l'emporio forniva anche elettrodomestici, stufe, bombole a gas etc. accanto ai quali il proprietario aveva ritagliato un piccolo angolo dove aveva sistemato un giradischi. I dischi, che egli vendeva, stavano parte in una custodia sul tavolo ed altri dietro di sé in una cassettiera a scomparti mentre le copertina erano esposte in bella vista in vetrina intrecciati in un reticolato.

Marisa Giuliani

San Marco in Lamis, sabato 17 aprile 2021 -  Da un po’ di tempo osservo il mondo girare attorno a me, tra vita reale (poco sociale direi causa restrizioni) e vita virtuale (molto social sempre per lo stesso motivo), ho provato a capire un po’ di più sulle persone che affollano la rete. Da qui la domanda che da il titolo a questo post Quest’oggi viaggiamo attraverso un mondo ormai passato ma che alberga ancora infondo in molti di noi: il magico mondo dei bambini.

Antonio Del Vecchio

San Marco in Lamis, sabato 17 aprile 2021 -  Stringersi le mani o abbracciarsi è un gesto spontaneo tra due o più persone. Lo si fa per saluto o per significare il proprio bene verso il prossimo, sia nel rapporto amicale o famigliare sia   in quello di coppia, come espressione di sentimento, forse a titolo di anticipo di un possibile bacio o altro scambio di tenerezza corporea.

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, venerdì 16 aprile 2021 - Inizierà venerdì 16 aprile la novena in onore di San Marco evangelista, patrono della città di S. Marco in Lamis. Ogni sera si alterneranno sacerdoti, comunità parrocchiali e gruppi ecclesiali. La festa del Santo Patrono è un momento di grande importanza per la vita della comunità civile ed ecclesiale. Ai momenti di fede, si affiancheranno momenti di riflessione e di coinvolgimento della vita della cittadina garganica. Il periodo pandemico non permette di organizzare eventi in presenza. Ma come è gia accaduto l'anno scorso, si cercherà di coinvolgere la città rispettando le normative governative e regionali. Le celebrazioni solenni per il Santo Patrono si svolgeranno lunedì 26 aprile.

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, venerdì 16 aprile 2021 -  Leggendo questa nota ed osservando il simbolo, in tanti vi chiederete: “ecco un altro partito, ecco un altro gruppo di persone che vuole fare politica, occupare spazi di interesse personale". Siamo consapevoli che, in questo momento storico, la fiducia riposta da molti nella politica del buon Governo, sia a livello nazionale che ancor più per quella locale, si sia affievolita, ma nulla cambierà per la nostra Città se non si prova a contrastare questo "decadimento" e soprattutto se non c’è la giusta motivazione a farlo. Strade, vie, percorsi, proclami, rombi di tamburi.