Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, sabato 10 ottobre 2021 -  Sembra che siano passati secoli, invece sono passati meno di trent'anni anni. Da quando si andava al comune per richiedere tutti i certificati utili per poter presentare domande per accedere a concorsi o supplenze varie. La fila davanti alla porta dell'ufficio anagrafe del comune... era rotonda, senza numerini da prendere per "avanti il prossimo". Ci voleva solo tanta memoria, per ricordare quale fosse il proprio momento per entrare nel sospirato ufficio. Da anni c'è l'autocertificazione: si può dire di essere un ingegnere, e ti controlleranno anche tra anni. Intanto lavori!!?? Prima invece dovevi essere attestato da tanti certificati da allegare alla domanda.

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, sabato 9 ottobre 2021 - Il prossimo fine settimana, Papa Francesco aprirà in Vaticano la XVI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, “Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”. Per la stessa volontà di Papa Francesco, questa fase sinodale è aperta a tutte le chiese particolari sparse nel mondo. In ogni diocesi, il prossimo 17 ottobre, alla presenza del Vescovo, dei sacerdoti, dei religiosi e del popolo di Dio, si avvierà la fase diocesana. Nella nostra Arcidiocesi di Foggia- Bovino, la celebrazione per l’apertura della fase diocesana si svolgerà nella Basilica- Santuario Madre di Dio Incoronata alle ore 17.00.

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, sabato 9 ottobre 2021Quando chiedevamo la data di nascita a don Angelo, lui divertito rispondeva come una filastrocca, 9,10,11. Don Angelo è nato il 9 ottobre del 1911 a S. Marco in Lamis in una semplice famiglia, come tante dell’epoca. Il padre lo avrebbe voluto con lui nei lavori dei campi, ma don Angelo fin da piccolo ha sentito la chiamata di Dio al sacerdozio. Quando il padre si recò da quel frate a S. Giovanni Rotondo per farsi consigliare come si doveva comportare, Padre Pio non esitò a dire al genitore che quel bimbo sarebbe stato pastore.

Redazione

San Marco in Lamis, giovedì 7 ottobre 2021 - Il giorno 8 ottobre 2021 il Complesso Bandistico "Santa Cecilia" di San Marco in Lamis, diretto dal M° Antonio Claudio Bonfitto, parteciperà alle riprese sul set del nuovo film del regista Giulio Base "Il Maledetto". Il film viene girato in Puglia ed è prodotto dalla "One More Pictures SRL" di Roma per la Rai. Una bella esperienza che arricchisce il palmares della nostra orchestra che dal 1999 si esibisce nelle manifestazioni civili e religiosi della nostra città...

Redazione

San Marco in Lamis, mercoledì 6 ottore 2021 -  Guidava senza patente ne assicurazione, arrestato un uomo per minacce contro i militari dell'arma. I carabinieri di San Marco in Lamis hanno arrestato un cittadino del Mali, trentenne, regolare sul territorio nazionale, per minaccia a pubblico ufficiale.  Dopo un controllo, veniva sanzionato poiché privo di patente di guida, peraltro mai conseguita, e mancata copertura assicurativa del mezzo.

Direttore Michele Centola 

San Marco in Lamis, martedì 5 ottobre 2021 -  La prima volta che sono diventato sindaco è stata una grande emozione, pensavo “finalmente qualcosa cambierà”. E così è stato: 5 anni di duro, intenso lavoro e la città è cambiata. Ieri mi avete rieletto sindaco della nostra città perché quel cambiamento lo avete percepito, lo avete vissuto. Sono onorato della stima e della fiducia che avete riposto ancora una volta in noi, non vi deluderemo. Proseguiremo il nostro lavoro per San Marco, per la nostra città che oggi può dire di aver creduto in un progetto lungimirante, che pone la città al centro di politiche che sanno guardare lontano, che hanno obiettivi concreti, che credono nelle potenzialità del nostro territorio.

Direttore Michele Centola

San Marco in Lamis, lunedì 4 ottobre 2021 , Michele Merla riconfermato sindaco di San Marco in Lamis, da un primo responso delle urne Merla raggiunge 2533 voti (32,50%), al secondo posto Antonio Turco con 1639 voti (21,03%), terzo Tiziano Paragone 1631 (20,93%), al quarto posto Angelo Cera con 1534 (19,68%), quinto Raffaele Daniele che si ferma a 457 voti (5,86%). In questo momento in corso lo spoglio per i consiglieri. Affluenza 57,40% 

Comunicato stampa

San Marco in Lamis - giovedì 30 settembre 2021 - I giorni 3 e 4 ottobre nella nostra città si svolgeranno le assise elettorali per rinnovare il consiglio comunale ed eleggere il nuovo Sindaco della nostra San Marco in Lamis. Le ACLI di San Marco Lamis, con questa lettera aperta ai candidati, vogliono colloquiare con tutte le forze politiche della città, poiché fortemente convinte della corresponsabilità amministrativa dei soggetti operanti nel volontariato e nel terzo settore presenti nel territorio.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, giovedì 30 settembre 2021 - Non tutti sanno che… Radio Sammarco potrebbe avere un altro primato, dopo quello di essere stata una delle primissime radio locali pugliesi, ed è quello di aver letto più dediche e auguri a tutti i Michele del nostro paese durante le giornate del 29, 30 settembre e forse anche il primo di ottobre per parecchi anni. Tanto tempo fa, quando la stereofonia non veniva ancora inventata, le radio private trasmettevano soprattutto, oltre ai dischi, anche dediche da un cittadino ad un altro.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, martedì 28 settembre 2021 -  Si aspettava, spesso, che il sagrestano aprisse la porta della chiesa di Sant'Antonio Abate per la messa giornaliera delle 7,30. I chierichetti, due, si sedevano sui piccoli e scomodi gradini che portano in chiesa, guardando figurine dei calciatori o quelle dei santi. Poi la porta veniva spalancata. Si entrava, si andava subito nella sagrestia per indossare la “divisa” da chierichetto, e si attendeva l'arrivo del prete, don Angelo Lombardi. C'erano poche donne, tutte vestite di nero, che occupavano i banchi della chiesa. C'era un silenzio molto interessante: escludeva tutto quello che lì dentro non poteva entrare, e non aveva niente a che vedere.

Marisa Giuliani

San Marco in Lamis, martedì 28 settembre 2021 - Quando ho ideato il mio blog, come scrivo nella presentazione che racconta di me, era perché sentivo la necessità di svuotare la mia mente. Con metodica puntualità, ho offerto ai miei lettori la possibilità di raccogliere i miei pensieri, i miei suggerimenti, i viaggi e le conoscenze di terre tanto lontane quanto vicine. Di assaporare gusti nuovi, o probabilmente identici a quelli già conosciuti. Alle volte ho marcato la mano per non venire meno all’appuntamento settimanale, sollecitata anche da alcuni lettori che aspettavano che pubblicassi il nuovo post.