Comunicato stampa

San Marco in Lamis, martedì 10 marzo 2020 - Cari Colleghi, la contingenza sanitaria che stiamo vivendo impone anche a noi Avvocati di assumere e praticare opportuni accorgimenti onde evitare di diventare involontari veicoli di diffusione e contagio del COVID-19. Per questo motivo, il Consiglio Direttivo dell’Associazione Avvocati di San Marco in Lamis invita tutti i Colleghi a svolgere la propria attività professionale di Studio modulandola sulla scorta delle disposizioni di cui al Decreto Legge n. 11 del 8 marzo 2020 (Misure straordinarie ed urgenti per contrastare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 ...

Lella Franco

San Marco in Lamis, martedì 10 marzo 2020 - Quando tutto sarà finito torneremo a stringerci la mano, riabbracciare i vecchi padri e stringerci ai dolci grembi materni... Rivedere il vicino di casa, con il quale abbiamo litigato, così vicino questa volta, da riuscire a capire il colore dei suoi occhi... Quando tutto sarà finito potremo tornare a ballare, finalmente rivedere gli amici, in piazza, non litigare con il fruttivendolo, sceglierci il gusto del gelato, scambiarci la bici, giocare a pallone, correre sullo scooter, toccare la bambola dell'amica del cuore..

Mario Ciro Ciavarella

San Marco in Lamis, martedì 10 marzo 2020 -  Non c’è tempo per parlare, accordarsi. Per ideare uno schema e poter fuggire. O almeno per allontanarsi il più possibile. Il rumore dei cartelloni che dettano Arrivi e Partenze non dà segni di vita da un po’. Sembra un tempo al quale non sia stato dato orari di inizio e fine. In attesa che qualcuno parli e dica: “E ora?”. Nessuno sa “e ora cosa fare”, ma si cerca di raggiungere una terra promessa che nessuno avrebbe così tanto amato dopo la riconquista. Dopo il rientro, dentro muri, conosciuti così bene da viverci dentro ad occhi chiusi.

Redazione

San Marco in Lamis, lunedì 9 marzo 2020 - Da registrare il sesto caso di covid-19 a San Marco in Lamis, si tratterebbe di una donna probabilmente venuta a contatto con il medico curante positivo del 75 enne deceduto il 27 febbraio scorso, scoperto affetto da covid-19 dopo i funerali, l'uomo era ritornato da una festa di compleanno a Piacenza. Le indiscrezioni trapelate dal primo cittadino il sindaco Michele Merla. Ancora sotto controllo e in isolamento parte dei cittadini che hanno partecipato alle esequie, i tamponi eseguiti fino a questo momento risultano negativi, e da prassi bisogna aspettare un'altra settimana per la fine della  quarantena.

Redazione

San Marco in Lamis, sabato 7 marzo 2020 - "Nua sime forte, sime santmarchise" -  In un momento che segnerà un pò tutti, c'è cha ha già tanta voglia di ricominciare, uniti più di prima. Tutto questo trapela nei versi di Raffale Nardella e la sua "Tarantella Malata" un inno alla vita alla voglia di lottare uniti per combattere un nemico comune rappresentato da un essere microscopico e invisibile.  Tarantella Malata: "Una disgrazia peggio del terremoto, Facciamo tutto quello che dicono i sanitari, con la mascherina e senza toccare nessuno, aspettiamo il tempo per ritornare a ballare ..."

Redazione

San Marco in Lamis, sabato 7 marzo 2020 - Arrivano i primi risultati sui tamponi per covi-19 effettuati dagli operatori sanitari a San Marco in Lamis, tutti negativi in totale una quindicina, tranne un parente stretto dell'anziano deceduto il 27 febbraio a San Marco in Lamis. Da registrare il quinto positivo, segnalato dopo il secondo tampone, i primi contagiati sono stati (altri due familiari della vittima, il medico curante e la moglie di quest'ultimo).

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, sabato 7 marzo 2020 - Si è svolta nella serata di venerdì 6 marzo presso la sala consiliare del Comune una riunione dei capigruppo consiliari per fare il punto sull’emergenza coronavirus a San Marco in Lamis. Una modalità di condivisione e aggiornamento della situazione giudicata da tutti gli intervenuti utile e molto opportuna alla luce del continuo evolversi degli scenari anche al fine di arrivare a scelte condivise.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, sabato 7 marzo 2020 -  Non c’è il solito movimento di sempre: gente che gira spesso senza sapere il perchè. Ma passi fatti quasi contati. E parole dette che sono più ricercate. Come se non volessero far svegliare un ospite indesiderato che da pochi giorni aleggia nei paraggi. Poche auto in giro e parcheggi liberi come non si vedeva da almeno due decenni. Qualcosa è cambiato. C’è la consapevolezza che le novità spesso non sono sempre positive. O almeno non lo si spera. Ma non siamo noi a decidere come sarà il futuro.

Sindaco Michele Merla

San Marco in Lamis, venerdì 6 marzo 2020 - A seguito dell'incontro svoltosi in Prefettura ieri mattina con la partecipazione del Sindaco Michele Merla, del consigliere comunale delegato alla Protezione Civile Luigi Tricarico e del consigliere comunale Alessio Villani, si è esaminata la situazione sanitaria di San Marco in Lamis con riferimento al contagio da Covid-19.

Redazione

San Marco in Lamis, giovedì 5  marzo 2020 - «Il nostro è un messaggio positivo, bisogna stare tutti calmi e tranquilli: la patologia non è mortale a meno che non ci siano complicanze pregresse». Sono sereni G. e R. marito e moglie, di 63 anni, entrambi medici di San Marco in Lamis, e tutti e due risultati positivi al Coronavirus. L’uomo per motivi professionali è entrato in contatto con il pensionato 75enne deceduto giovedì 27 febbraio nel comune Garganico contagiato da Covid-19.

Redazione

San Marco in Lamis, giovedì 5 marzo 2020 - "L'Asl di Foggia sta contattando tutte le persone che hanno preso parte ai funerali del pensionato chiedendo contezza sulle loro condizioni di salute". Lo ha detto il sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, dove il 27 febbraio scorso è deceduto un uomo di 75 anni risultato positivo al Coronavirus a funerali avvenuti. 

Redazione

San Marco in Lamis, giovedì 5 marzo 2020 -  Per ragioni di sanificazione della struttura COC , al momento il numero 0882-834476, non è reperibile per eventuali contatti. Il servizio di assistenza alla popolazione e informazione, sarà nuovamente attivo a partire dalle ore 09:00. Qualsiasi urgenze contattare il numero ASL Foggia 0881-884018