Redazione

Tolo Tolo, il film diretto da Checco Zalone, narra la tragicomica storia di Checco (Zalone), uomo che ama sognare in quel di Spinazzola, in Puglia. Dopo un fallimentare tentativo di trapiantare la cultura del sushi in terra carnivora, Checco fugge oberato dai debiti e tampinato da famiglia ed ex-mogli, incauti finanziatori dei suoi goffi sogni imprenditoriali. Si rifugia da cameriere in un resort africano, a confidarsi con l'amico e collega del posto, Oumar (Souleymane Sylla), che sogna l'Italia e adora il cinema neorealista italiano.

Redazione

San Marco in Lamis, mercoledì 22 gennaio 2020 - Sì terrà mercoledì 22 gennaio 2020, alle ore 18,00,  presso i locali di Artefacendo in Villetta comunale, un incontro con le Associazioni di Volontariato presenti sul territorio per illustrare le modalità di adeguamento che ogni associazione deve adempiere entro giugno di quest'anno per adeguarsi al dettato del  codice del Terzo settore. Con esso nasce una nuova tipologia generale di enti senza scopo di lucro che devono uniformarsi al nuovo  dettato legislativo molto particolare e preciso. 

Redazione

San Marco in Lamis, lunedì 20 gennaio 2020 -  L'Amministrazione Comunale in occasione della festa di San Sebastiano - Patrono della Polizza Municipale - consegnerà durante la Celebrazione delle ore 18.00 presso la Chiesa dell'Addolorata un attestato di ringraziamento ai volontari sammarchesi appartenenti all'associazione di volontariato di Protezione Civile S.O.S. - SM27, che sono intervenuti in Albania a seguito del sisma del 26 novembre 2019.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, lunedì 20 gennaio 2020 - Così, come Lucia, la fidanzata di Renzo, lasciò i luoghi della sua gioventù per farsi dimenticare dalle strane voglie di Don Rodrigo, tutti noi internauti, (una nuova specie mitologica metà uomini e metà computer), possiamo cancellare ogni traccia del nostro passaggio terreno-informatico. Possiamo finalmente farci dimenticare da tutti semplicemente compilando un questionario da destinare a quelli di Google chiedendo di essere dimenticati dal web, di cancellare ogni nostra traccia immessa su internet, tutte le pizze fotografate e le gite fatte dove eravamo irriconoscibili (in meglio…)

lefracchie.ru

San Marco in Lamis, sabato 18 gennaio 2020 - L’Unesco ha tra i suoi obiettivi prioritari l’attuazione di misure atte a favorire la trasmissione del patrimonio culturale fra le generazioni, un'eredità che non è costituita solo di monumenti o collezioni di opere d'arte e oggetti, ma anche e soprattutto di beni immateriali come le tradizioni vive trasmesse dai nostri antenati che devono essere conosciute, amate, custodite e salvaguardate. Questo patrimonio immateriale è fondamentale nel mantenimento della diversità culturale di fronte alla globalizzazione e la sua comprensione aiuta il dialogo interculturale e incoraggia il rispetto reciproco dei diversi modi di vivere.

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, sabato 18 gennaio 2020 - La Stagione teatrale del Teatro Giannone di San Marco in Lamis riprende mercoledì 29 gennaio ospitando un grande attore: Giobbe Covatta. Peraltro, per fare fronte alla grande richiesta di biglietti e per permettere a tutti di poter fruire del talento di Covatta, l’organizzazione ha deciso di proporre una replica per venerdi 31 gennaio. Covatta continua nel suo percorso “impegnato”, utilizzando il linguaggio della commedia per portare alla ribalta temi di grande attualità legati alla sostenibilità ambientale, ai cambiamenti climatici e alla situazione dei paesi del terzo mondo.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, sabato 18 gennaio 2020Prima della Milano “da bere” degli anni ‘80, c’era un manifesto pubblicitario che era affisso in tutta Italia che metteva paura!! In piena guerra fredda (1974) la Ramazzotti, rinomata casa produttrice dell’amaro omonimo, reclamizzava il suo liquore di erbe usando i sosia di personaggi   famosi. Come il Presidente Americano Nixon, il generale israeliano Moshe Dayan, il dittatore cinese Mao e l’altro dittatore cubano Fidel Castro.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, sabato 18 gennaio 2020 - In principio doveva esserci solo Cassius Clay. Poi arrivò Robert De Niro. Si accodò Sergio Leone. E Gabriel Garcia Marquez per non sentirsi escluso arrivò per ultimo. Non è l’inizio di una barzelletta o un aneddoto senza né capo e né coda: ma è una realtà che superò di gran lunga una fantasiosa riunione presso una trattoria.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, giovedì 16 gennaio 2020 - Non tutti erano lì sopra. Ma solo quelli che potevano permettersi di parlare con i loro “simili”. Come una cerchia, un gruppo chiuso. Come quelli che oggi non vogliono far sapere a tutti che sono ancora in vita, o che genere di vita svolgono. Ma proteggono l’anonimato in tutti i modi, mettendo un lucchetto virtuale a siti o profili ai quali non possono accedere tutti, ma solo alcuni loro amici. L’anonimato non sempre ha un solo motivo: anche la paura fa mettere dei lucchetti a siti e profili informatici.

Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, giovedì 16 gennaio 2020 - Ma come fa l’umanità a sbagliare sempre? Lo fa apposta! Potrebbe essere l’unica risposta ad una domanda così complessa: perché l’umanità sbaglia sempre o spesso. E come si fa a fare una recensione che parli di un libro dove la morte è sovrana? La morte di tutti: fisica e morale. Una morte che molti italiani hanno subito prima (con il fascismo), durante (la guerra) e dopo (con l’antifascismo) la seconda guerra mondiale.  

Redazione

San Marco in Lamis, mercoledì 15 gennaio 2020 - La Sezione Lega – Salvini Premier di San Marco in Lamis martedì 14 gennaio 2020  ha inaugurato la nuova sede del partito in via Pozzo Grande. Presenti all’iniziativa il Segretario Provinciale Daniele Cusmai e il neo segretario cittadino l'avv. Raffaele Daniele ex assessore comunale con il sindaco Angelo Cera. Queste le dichiarazioni a caldo subito dopo il taglio del nastro nella nuova sede:

Luigi Ciavarella

San Marco in Lamis, mercoledì 1 gennaio 2020 - L’idea di un calendario che si ponesse l’ obiettivo di illustrare i profili di alcuni cantanti di San Marco in Lamis ci pensavo già da qualche anno. Lo spunto decisivo mi è tornato in mente l’anno scorso quando una farmacia del posto celebrò, attraverso una sequenza illustrata di istantanee d’epoca, alcune frammenti importanti del nostro paese. L’idea, a mio avviso, andava incoraggiata e, soprattutto, estesa ad altri settori niente affatto secondari per fornire una conoscenza più profonda della nostra storia.