Mario Ciro Ciavarella Aurelio

San Marco in Lamis, lunedì 29 marzo 2021 -  Oramaje, tutte quante o quasa, jevene capite che Gese Criste jeva lu Figghie de Ddije. E pe farlu capì pure a quiddi ciocche toste che ancora non lu vulevene capì, li discepelu sova hanne fatte na penzata: de trascì a Gerusalemme ‘ntrionfe. Gese Criste sope nu ciucciaredde e li discepele ‘nturne ‘nturne cu tante palme ‘mmane.  “No”, dice Gese Criste, “non conviene fa na trasciuta de questa de matina e cu tanta palme ‘mmane, è megghie trascì a Gerusalemme de sera, quanne ce stanne cchiù crestiane e li messe so già ffenute.”

(LF & AS)

San Marco in Lamis, lunedì 29 marzo 2021 - Corona di alloro alle artiste in erba del' I.I.S.S. "P. Giannone" di S.Marco in Lamis sez. IPSIA, che celebrano 700 anni di Dante Alighieri, padre della lingua italiana, scrittore e poeta. Già gli affreschi di Giotto iniziarono a “fotografarlo” nella Cappella Scrovegni (Padova) e dopo l'allievo del Cimabue tanti altri pittori e scultori lo hanno immortalato in celebri opere. Segni particolari: non molto alto, viso allungato, mascella grande, mento pronunciato, naso aquilino…Diciamola tutta: sarà stato un tipo affascinante, anche perché era un politico, ma non era proprio un bell’uomo!

Redazione

San Marco in Lamis - domenica 28 marzo 2021 - L'idea di pubblicare sui profili facebook una fracchia come immagine di copertina è di un giovane sammarchese Marco Nardella, il quale tramite un post sulla sua pagina:"Come immagine di copertina ho voluto mettere qualcosa che riguarda noi Sammarchesi, è il nostro simbolo che ci rappresenta nel mondo. Purtroppo come lo scorso anno, non possiamo vivere la nostra tradizione.

Redazione

San Marco in Lamis, sabato 27 marzo 2021 - Comunità pastorale SS. Annunziata - S. Antonio Abate - S. Maria delle Grazie: programma Settimana Santa: Domenica delle Palme (Chiesa Madre) S. Messe 8.30/11.00/18.30; (Chiesa di S. Antonio) S. Messa ore 9.00. Triduo Pasquale: (Chiesa Madre) Giovedì Santo ore 18,30 Messa in Coena Domini; Venerdì Santo ore 16.00 Passione del Signore a seguire Via Crucis; Sabato Santo ore 19.00 Veglia Pasquale; Domenica di Pasqua: (Chiesa Madre) S. Messe ore 8.30/11.00/18.30; (Chiesa S. Antonio Abate) S.Messa ore 10.00/11.30.

Marisa Giuliani

San Marco in Lamis, venerdì 26 marzo 2021 -  Quando ho iniziato questo percorso di condivisione di pensieri attraverso le mie passioni per le arti tutte e la ricerca di come il cibo diventava motivo secondo il quale avrei potuto appassionare più gente possibile “prendendola per la gola”, ho scoperto che le mie ricerche mi portavano alla conferma di quanto io stessa (probabilmente da sempre) avevo imparato sull’essere umano: che sia biondo o bruno, di pelle chiara o scura, credente o ateo, eccetera eccetera, le radici affondano sulla stessa terra e, come il mio mentore asserisce “la diversità è solo la base su cui si costruisce la vera uguaglianza”.

Comunicato stampa
 
San Marco in Lamis - giovedì 25 dicembre 2021 - Ci sono tesori che vanno (ri)scoperti in primis dalle comunità che li ospitano. Veri e propri gioielli che devono diventare l'orgoglio ed i tratti distintivi dell'identità locale da valorizzare e promuovere. Nel “Dantedì”, quest'anno ancor più speciale perchè ricorrono i 700 anni dalla morte del sommo poeta padre della lingua italiana, ho il piacere di presentare una chicca di cui San Marco in Lamis può vantarsi.

Redazione

San Marco in Lamis - mercoledì 24 marzo 2021 - Il 25 marzo la Comunità Pastorale SS. Annunziata - S. Antonio Abate - S. Maria delle Grazie, celebra la Festa dell'Annunciazione del Signore. il programma della festa presso la Chiesa Madre è il seguente S. Messa ore 10.00 - 18.30.

Maria Grazia Frisaldi

San Marco in Lamis, lunedì 22 marzo 2021 - Consapevole di essere nel giusto, l'allora appuntato (ora in pensione) ha impugnato la sanzione davanti al Tribunale amministrativo che, dopo 5 anni, ha accolto il ricorso scrivendo una sentenza che potrebbe fare giurisprudenza. A mmonito dall’Arma dei Carabinieri per aver partecipato - in abiti civili e fuori dal servizio - ad attività di campagna elettorale per le passate Amministrative, a San Marco in Lamis.

Antonio Daniele

San Marco in Lamis, sabato 21 marzo 2021 - Il 21 Marzo, giorno che scandisce l'inizio della primavera, giorno che da 26 anni è dedicato alle vittime innocenti di mafia. Anche i giovanissimi di Azione Cattolica hanno voluto prepararsi a questo appuntamento con due iniziative. La prima ha visto protagonista Vincenzo Chindamo, fratello di Maria donna calabrese vittima innocente di mafia. Un incontro- testimonianza con la partecipazione di numerosi giovanissimi e con i referenti delle associazioni cittadine e del presidio di Libera. La seconda iniziativa è chiamata "Una panchina per non sedersi" e ha visto i giovanissimi impegnati a pitturare di verde la seconda panchina a tema donata alla città, in cui sono stati scritti i 31 nomi delle vittime innocenti di mafia della Provincia di Foggia.

Ludovico Delle Vergini

San Marco in Lamis - Venerdì 19 marzo 2021 -Sabato 20 marzo, il presidio di Libera Luigi e Aurelio Luciani, in diretta streeming dalla pagina facebook Artefacendo Lab, leggerà i nomi delle vittimi innocenti delle mafie. Il 21 marzo, il primo giorno di primavera, ricorre la giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Antonio Daniele

San Marco in Lamis - giovedì 18 marzo 2021 - Per volere del governo italiano il 18 marzo sarà dedicato alle vittime da covid. La data, simbolica, è stata scelta a un anno esatto dal giorno in cui dagli obitori di Bergamo e provincia, i camion militari portarono via decine di bare per poter essere cremate fuori regione. Le foto fecero il giro del mondo. L’Italia, rinchiusa in casa, fece i conti con una realtà che fin a quel momento stentava a credere.

Marisa Giuliani

San Marco in Lamis, giovedì 18 marzo 2021 -  Ci sono festività che si legano a dei luoghi pur non appartenendo alla tradizione di quel posto e poi ritornano nella propria terra per essere consacrate a tutti gli effetti. È quanto successo alla Festa di San Patrizio, festa degli irlandesi, nata in America nella seconda metà del Settecento ma sono agli inizi del Novecento diventa ufficiale in terra d’Irlanda. Attraverso questa festività, quest’oggi il post approda nell’isola a nord dell’Europa nota come il Paese verde, colore che caratterizza la festività che cade il 17 marzo, giorno in cui questa scelta cromatica influenza l’abbigliamento, gli addobbi, i cibi e le bevande.