Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 11 febbraio 2016 - Il 14 febbraio festa grande in tutto il mondo per l’annuale ricorrenza di San Valentino da Terni martire , patrono degli innamorati.  Tale tradizione fu poi diffusa dai monaci benedettini, primi custodi della basilica dedicata al santo , attraverso i loro monasteri prima in Italia e quindi in Francia ed in Inghilterra ed in ogni parte del mondo. Con ogni probabilità la predetta festa, istituita da Papa Gelasio nel 496, aveva lo scopo di sostituire  una delle tante feste pagane, come quella dei Lupercalia, celebrata dagli antichi Romani  a metà febbraio in segno di purificazione e di rinascita .

Parco Nazionale del Gargano

Gargano, giovedì 11 febbraio 2016 - l dossier di candidatura delle Faggete vetuste europee è stato ufficialmente presentato all’Unesco dopo la sottoscrizione a Parigi  da parte di tutti gli ambasciatori Unesco in rappresentanza degli stati membri. Per l’Italia a firmare c’era Vincenza Lomonaco,rappresentante permanente d'Italia presso l'UNESCO dal 2013. In ballo c’è il processo di realizzazione della rete europea delle foreste vetuste di faggio come patrimonio naturale dell’Umanità “Beech Forests – Joint Heritage of Europe” in cui rientrano anche le faggete della Foresta Umbra, polmone verde del Parco Nazionale del Gargano.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 10 febbraio 2016 - . Dopo la farina d’avena di 32 mila anni fa, altre nuove e rivoluzionarie scoperte sull’identità genetica dei cacciatori - raccoglitori che vissero a Grotta Paglicci (www.grottapaglicci.it), il noto sito paleolitico in territorio di Rignano Garganico (Italia, Gargano). Si tratta della conferma uni continentale e genetica dell’origine dell’uomo, ossia dall’Africa, e della sua dispersione a più ondate nell’Eurasia e nel resto del mondo. A darne notizia qualche giorno fa, precisamente martedì 9 febbraio, è stata la rivista toscana gonews.it, facente capo alle Università di Siena e Firenze.

Camera Di Commercio

Gargano, martedì 9 febbraio 2016 -  La Camera di Commercio di Foggia prosegue l’attività di innovazione e sostegno alle politiche di sviluppo del turismo digitale sul territorio. Tra i vari progetti intrapresi, due sono quelli che in questa fase stanno impegnando l’Ente presieduto da Fabio Porreca. La prima iniziativa vedrà la CCIAA di Foggia presente alla BIT di Milano, la più importante fiera nazionale di settore dedicata al turismo, per illustrare nello stand di Puglia Promozione giovedì 11 febbraio alle 15,00, la Web App OPEN MONTI DAUNI.

Redazione

Gargano, martedì 9 febbraio 2016 -  Per la prima volta il Gargano offre un pacchetto week-end invernale esperienziale che sta già riscuotendo grandi consensi. San Valentino sarà infatti occasione per inaugurare un progetto sperimentale di destagionalizzazione che toccherà i comuni di Vieste, Cagnano Varano e Vico del Gargano. A Vieste il Country Agricostella organizzerà la sera del 13 febbraio“La fuga d’amore di S Valentino” offrendo agli ospiti una cena, un pernottamento con oli da massaggio aromatizzati agli agrumi del Gargano e al mattino colazione in camera.

Parco Nazionale del Gargano

Gargano, lunedì 8 febbraio 2016 -  Dopo l’ordinanza presidenziale notificata ai suoi 18 Comuni, il Parco Nazionale del Gargano sigla un’intesa con il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Foggia per intervenire concretamente e contrastare il fenomeno della Processionaria del Pino che sta pericolosamente attaccando un ricco patrimonio di biodiversità rappresentato dalle pinete del Gargano. “E’ un problema da affrontare in tempi rapidi e con il giusto supporto tecnico-scientifico –spiega il presidente del Parco del Gargano Stefano Pecorella- ecco perché ci siamo rivolti all’Università con la quale abbiamo più volte lavorato per importanti progetti di ricerca, come quello recente sui funghi”.

 Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 6 febbraio 2016 -  Niente Carnevale, quest’anno, a Rignano Garganico. Si tratta di un’altra avvertita tradizione che va via per colpa della crisi, ma soprattutto per il decremento demografico, che avanza inesorabilmente, qui ed altrove, per via della diminuzione delle nascite e dell’emigrazione giovanile. Infatti, la stessa è giunta ormai al 100% per l’assenza totale di lavoro e di prospettive. Non resta ora a chi rimane che la nostalgia e il ricordo del passato, quando il Carnevale alla pari delle altre festività religiose e profane era assai avvertita e praticata, non solo dai ragazzi, come è accaduto negli ultimi anni, ma anche dagli adulti.

Redazione

Manfredonia, venerdì 5 febbraio 2016 -  Sabato 6 Febbraio, Ore 19.30 – Arrivo in Città di Ze Pèppe Tradizionale appuntamento per le vie del centro storico, con l’arrivo della Maschera di Manfredonia “Ze Pèppe”; curato dal gruppo “Pedelìgge” dell’Associazione La Rosa dei Venti. Allegria e coriandoli in compagnia delle due maschere storiche: Il Satanello e il Pagliaccio. Percorso: Corso Manfredi con fermata in Piazza del Popolo. Ore 20.30 – Piazza del Popolo – “I Cantori di Manfredonia – I ragazzi del 56: Musica, Parole ed Immagini del Carnevale Sipontino” Concerto live con Franco Rinaldi, Michela Borgia e Peppino de Salvia, per rivivere la storia musicale del nostro Carnevale.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 4 gennaio 2016 -  Si continua a discutere animatamente sui luoghi e le persone immortalate dall’obiettivo di Alfred Eisenstaedt (1898 – 1995), a Rignano Garganico, considerato uno dei fotografi e fotoreporter tra i più importanti e famosi del mondo. A riportare alla luce le immagini era stato la scorsa settimana il quotidiano online Lettere Meridiane di Geppe Inserra , che da alcuni anni s’interessa dei “fasti” della Capitanata, assieme e con l’imprescindibile collaborazione di Maurizio De Tullio.

Antonio Monte

Gargano, sabato 30 gennaio 2016 -  Il grano è stato l’alimento indispensabile per le famiglie contadine, oltre ai legumi e alle patate. Ogni contadino lo conservava, in luogo asciutto, dentro un grande sacco di juta chiamato balla o balletta( a seconda della dimensione), ventilato spesso durante l’anno. Di volta in volta si portava al mulino la quantità necessaria al fabbisogno famigliare per essere macinato e trasformato in farina, in cruschetta e in crusca. Prima di fare il pane, la farina veniva ancora setacciata per fare meglio ossigenare e arricchire il glutine contenente un complesso elevato proteico. Il lievito, invece, veniva custodito e conservato in luogo fresco dentro un pezzo di stoffa di lino.

Samantha Berardino

Gargano, venerdì 29 gennaio 2016 - Il prossimo 31 gennaio in Toscana, il Festival Internazionale delle Vie Francigeneconsegnerà un premio al Mo’l’estate Spirit, festival alla sua XXIII edizione con base operativa a San Marco in Lamis, che favorisce la sperimentazione di forme artistiche e di produzioni che ruotano intorno a suoni e parole, in modalità itinerante. Il premio è assegnato tra le associazioni partner dell’Associazione Europea delle Vie Francigene. A ritirare il prestigioso riconoscimento a Monteriggioni (Siena) al Forum ‘Comuni in Cammino’- Les chemins de la Via Francigena Jubileum 2016

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 27 gennaio 2016 - Nostalgia di Biblioteca, potrebbe definirsi così il titolo del racconto che segue, estrapolato dal discorso che Ettore Scola, il famoso regista di cinema scomparso di recente, tenne all’Università di Foggia qualche anno fa e recuperato e trascritto da Geppe Inserra nelle sue “Lettere Quotidiane”. Concetti, questi ultimi, sicuramente condivisibili non solo da parte dei bibliofili, come chi scrive, che ha lavorato e vissuto per circa un quarantennio in mezzo cotanto materiale cartaceo, ma anche dalla gente comune, specie tra quelli più giovani, balbettanti e storditi dalle immagini “uso e cancella” di face book. <<…E poi, per esempio, è molto bello assistere alla nascita di un libro.