Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, lunedì 23 marzo 2020 - Stando in casa, molti di quelli di una certa età come me ricordano i tempi belli della loro gioventù, ossia quelli dei mitici anni ’60 e ’70, quando in assenza delle discoteche che si moltiplicheranno nei decenni successivi, ci si accontentava di organizzare a turno qualche festa da ballo in casa, che di solito ricadeva per qualche grande occasione, come compleanni, onomastici o fatte a posto, su concessione dei famigliari.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 19 marzo 2020 -  Da domani sera, sanificazione del centro abitato di Rignano Garganico. E questo per renderlo ulteriormente più sicuro dal contagio di coronavirus. A darne notizia sul suo profilo face book, ci ha pensato ancora una volta il giovane sindaco Luigi Di Fiore, sin dal primo momento sempre onnipresente nella propria cabina di regia, attento a seguire ed a intervenire su ogni evenienza e protocollo di competenza, monitorando costantemente le situazioni più delicate e rafforzando i servizi indispensabili.

Comunicato Stampa

San Giovanni Rotondo, giovedì 19 marzo 2020 - Oggi San Giovanni Rotondo e tutto il Gargano si sono svegliati con un’ottima notizia: l’inserimento dell’IRCCS “Casa Sollievo della Sofferenza” tra le strutture del nuovo piano ospedaliero voluto dalla Regione Puglia per fronteggiare l’ormai nota emergenza legata al Coronavirus.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 19 marzo 2020 -  Ridotta all’essenziale la festa di San Giuseppe e del papà, anche  Rignano Garganico. Festa che con ogni probabilità sarà ricordata in futuro, come quella del Coronavirus, per via dell’emergenza sanitaria in corso e delle relative restrizioni. Niente o pochi regali. Ma ci si accontenterà  di rivolgere  ai padri belle ed originali frasi augurali, per esprimere i nostri sentimenti.

Bcc di San Giovanni Rotondo

San Marco in Lamis, giovedì 19 marzo 2020 - Migliaia di dispostivi di protezione (mascherine, tute e occhiali di protezione) sono stati acquistati e saranno messi a disposizione degli operatori sanitari che stanno lottando per assicurare e garantire le cure necessarie all’intera comunità. Questa iniziativa, fortemente voluta dal Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, si inserisce nel solco delle altre azioni intraprese per fronteggiare l’emergenza Covid-19 di cui abbiamo dato notizia nei giorni scorsi.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 18 marzo 2020 -  Nelle ultime ore si fanno sempre più severe e serie le raccomandazioni di prevenzioni contro la infezione da Coronavirus, a Rignano Garganico. Questa volta ad “alzare la voce”, non è solo il giovane sindaco Luigi Di Fiore e la sua giunta, ma anche il personale sanitario operante sul campo. Tra l’altro, la giovane medica, N.B. originaria di questi luoghi ed  assai nota e stimata dalla comunità e dai colleghi, per via della sua brillante carriera in termini di studi e di esperienza sul campo. 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 14 marzo 2020 -  Inarrestabile l’apporto informativo contro il coronavirus del giovane e onnipresente sindaco, Luigi Di Fiore, a Rignano Garganico. Lo fa con i suoi ‘bollettini’ precisi e puntuali, pubblicati ad horas, sul suo profilo face book, sciorinando consigli e disposizioni a dritta e a manca, senza tralasciare alcunché, che renda edotti i propri cittadini sia sul fronte della comprensione sia soprattutto su quello del comportamento e della responsabilità.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 14 marzo 2020 -  Per via del Coronavirus, con sommo dispiacere dei suoi devoti, salta il primo sabato del novenario in onore della Madonna di Cristo,  a Rignano Garganico. Si tratta di una processione di fedeli e devoti, che assieme al Parroco Don Santino Di Biase o al suo vice, Don Antonio Gianfelice, scendono a piedi lungo la collina, per raggiungere la sottostante ed omonima chiesetta rurale, di origine medievale. E questo in attesa della festa vera e propria che ricade il Martedì in Albis, nota anche come la ‘pasquetta’ dei rignanesi. Siffatta e radicata usanza si perde nella notte dei tempi.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 14 marzo 2020 -  L'arte dei bambini a servizio di una onorevole causa: offrire  speranza a chi in questi giorni è in campo, a qualsiasi titolo e professione,  contro il coronavirus, diventato nelle ultime ore  la pandemia del 2020. Ad impegnare i più piccoli, questa volta ci ha pensato in quel di Foggia una nonna artista. Si tratta di Lina Campaniello (vedi foto), originaria di Rignano Garganico, che, dopo aver radunato attorno a sé, con le dovute distanze prescritte,  i suoi due nipoti di sette (femminuccia)  e nove anni (maschietto), si è messa all’opera per soddisfare il loro desiderio.

Bcc di San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo, venerdì 13 marzo 2020l C.D.A. della Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo, come sempre sensibile alle esigenze del territorio,  ha prontamente attivato misure straordinarie per sostenere imprese e famiglie nell’affrontare le esigenze economico-finanziarie derivanti dalla “Emergenza Coronavirus”. Sono state pertanto assunte d’urgenza le seguenti determinazioni:

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, venerdì 13 marzo 2020 - Da domani sarà attivo, a Rignano Garganico, il servizio di consegna della spesa, per alimenti e farmaci, dedicato ad anziani e persone con patologie. Ad annunciarlo sul suo profilo di face book è lo stesso sindaco Luigi Di Fiore, precisando che il tutto sarà reso noto ad horas con la diffusione a tappeto ossia casa per casa “ grazie alla collaborazione del parroco Don Santino e dei Volontari della Protezione Civile, di un volantino comunale, contenente tutte le informazioni del caso.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 12 marzo 2020 - C’è bisogno di coesione sociale, in questi tempi di Corona Virus? Certamente sì! Tra le tante idee che circolano a qualsiasi livello e sede, ce n’è una che proviene anche dal più piccolo Comune del Parco Nazionale del Gargano. Il riferimento è a Rignano Garganico, ridottosi negli ultimi decenni a circa due mila unità, quasi tutti concentrati nelle comode ed appartate nuove costruzioni, con il conseguente svuotamento dell’intero e ben conservato centro storico di origine medievale.