Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, lunedì 18 ottobre 2021 - Finalmente il gran giorno è arrivato per l’americano J.Spurlock e famiglia, a Rignano Garganico. Ciò accade dopo 110 anni dal viaggio senza ritorno del loro bisnonno, Giuseppe Scipione Del Vecchio.  L’incontro avrà luogo, mercoledì 20 ottobre, alle ore 19,00 in punto nella rinascimentale chiesa matrice dell’Assunta, unica struttura capace di ospitare più di un centinaio di persone. Come anticipato, Il protagonista aveva lasciato il paese , in cerca di migliore fortuna negli USA, imbarcandosi sulla nave Luisiana, nel luglio 1912.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, lunedì 18 ottobre 2021 -  Per evitare che la memoria sul Monumento ai Caduti continui a disperdersi, ecco il resto della storia sull’opera rimossa temporaneamente.  Tutto cominciò nel 1967 con una raccolta popolare di fondi, sostenuta con ogni probabilità dalla locale e agguerrita sezione dell’Associazione Combattenti e reduci, capeggiata da Matteo Fania (1921 - 2004 ), ex combattente della II Guerra Mondiale e impiegato comunale di lungo corso, coadiuvato spesso dal reduce (ex-carabiniere) Francesco Palladino (1920 - 2004) che ne continuerà negli anni successivi, con la medesima veste e zelo, l’opera di sensibilizzazione e di tutela del monumento.

Pro Loco Carpino

Carpino venerdì 15 ottobre 2021 -  Camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, che in ogni parte d’Italia vestono le nostre colline,  è l’esperienza inedita e unica della Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi,  una iniziativa promossa il 24 ottobre 2021 dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio in 138 città, tra cui Carpino, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano. La Camminata tra gli Olivi è un’occasione per ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica del nostro paese i territori di origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono.

Comunicato Stampa

San Marco in Lamis, giovedì 14 ottobre 2021 - Da domenica 17 ottobre al via a una nuova trasmissione prodotta dalla web tv www.tvgargano.com ideata e condotta da Luigi Mossuto, giunto alla sua tredicesima trasmissione televisiva. Sarà un talk show in cui quattro ospiti in ogni puntata tratteranno vari argomenti dalla cronaca alla politica fino alla cultura e al mondo della musica. Da domenica 17 ottobre al via a una nuova trasmissione prodotta dalla web tv www.tvgargano.com ideata e condotta da Luigi Mossuto, giunto alla sua tredicesima trasmissione televisiva. Reduce dai suoi ultimi impegni televisivi sempre legati con tv gargano in questo 2021 “Life Gargano” e “Borgo Talent Smart Edition” Mossuto torna con una nuova trasmissione.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 14 ottobre 2021 -  Il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre non ‘è più a Rignano Garganico. Divelto il ricoprimento marmoreo, abbattuto lo scheletro di cemento armato, anzi polverizzato a poco a poco dal braccio meccanico. Ma a quanto pare sarà restaurato, risistemato e riposizionato in altra area (purtroppo non conoscendo il progetto non si può aggiungere altro). C’è voluta quasi una settimana. Al suo posto continuano i lavori in corso, diretti alla realizzazione di una nuova ed ampia piazza contornata di verde e di panchine e luci, su cui si affaccia nella sua struttura semplice la Chiesa di San Rocco, compatrono del paese, assieme all’Assunta.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 13 ottobre 2021 -  È deceduta, questa sera, all’imbrunire nella sua abitazione di Via Renato Guttuso, a Rignano Garganico, dove da anni era amorevolmente assistita da figlia Lina, di cui si dirà. Il 22 Dicembre, prossimo avrebbe compiuto 105 anni, il più altro traguardo di tutti i tempi raggiunto da un’abitante del posto. Prima di lei c’era Giuseppina Draisci, scomparsa qualche anno fa all’età di 104 anni, mentre Nunzia Palladino (classe 1917) di 102 anni è venuta meno successivamente.Questa volta, dopo di lei in vita c’è Arcangela Nido, detta Lina (classe 1918) che vive però a San Severo, amorevolmente assistita dalla nipote Lina e pronipote Monica, in quanto nubile.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 7 ottobre 2021 - Festa grande, in mattinata, per gli anziani di Rignano Garganico. E ciò non a torto. Infatti, ha aperto i battenti, dopo una sofferta attesa,  il Centro Diurno a loro dedicato, una struttura ex-nova con servizio già appaltato una decina di anni fa alla Cooperativa “Angelica” di Manfredonia e mai entrata in funzione, per una serie di intoppi burocratici e funzionali.Lo stabile a due piani si erge nel centralissimo Largo Portagrande con ingresso da Via Dante Alighieri , in contiguità con lo storico ex Edificio scolastico di stile impero messo su dal passato regime alla fine degli anni’30.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mecoledì 6 ottobre 2021 -  Domenica piena all’insegna della speleologia e della preistoria di Grotta Paglicci, a Rignano Garganico. Ne sono arrivati da ogni dove, gruppi di appassionati e di animatori. Tra l’altro, dalla vicina San Giovanni Rotondo. Le prime tappe ovviamente si sono consumate in paese, con la visita al Museo Paleolitico e al laboratorio didattico sito all’omonimo ingresso di Largo Portagrande, significata dalla riproduzione gigante del cavallo insito nella pittura preistorica parietale scoperta alcuni decenni fa all’interno del famoso antro, considerata come unica e più antica d’Italia.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 6 ottobre 2021 -  Da alcuni giorni, rignanesi d’oltre oceano, risiedono e vivono a Rignano Garganico in ‘segreta simbiosi’ e sentimento. Si tratta di una intera famiglia, composta dai coniugi Jeremy Spurlock Del Vecchio, dalla moglie Jacqueline e dai figli, in ordine di età, Leilah (15 anni), Wesley (13) e Whitman (12). Lui, 40 anni circa, imprenditore edile e, a tempo perso, il volontario nel sociale assieme alla compagna casalinga, è pronipote in linea diretta di Giuseppe Scipione Del Vecchio che, emigrato in Usa nel 1912 e mai più tornato in Italia.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 29 settebre 2021 -  Eligio Giovanni Battista (per gli amici solo Giovanni)Terrenzio è di nuovo in corsa per la riconferma a presidente del Consorzio di Bonifica Montana. Infatti, il 3 ottobre si terranno in tutti i Comuni del Gargano le votazioni per rinnovare il consiglio di amministrazione dell’Ente. Il suo nominativo, quale presidente uscente è presente nella lista n. 3. Non a caso in questi giorni gli amici, tra i quali Giosuè Del Vecchio, vice sindaco in carica al Comune di Rignano, in qualità di imprenditore agricolo del posto invita, tramite il suo profilo facebook e Watts app,  tutti i suoi colleghi a compiere il loro dovere di elettori, a votare la lista n. 3 e ad indicare sulla scheda il nominativo suddetto.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, marted' 28 settembre 2021 -  Franco Di Giuseppe non c'è piùÈ morto ieri sera all’ospedale di Chieti, dove era ricoverato fin dal 27 luglio scorso in stato di coma dal quale non si era mai svegliato. E questo a seguito di uno spaventoso incidente stradale, nel quale perse la vita sul colpo il fratello Egidio. A Rignano Di Giuseppe era molto conosciuto ed apprezzato da amici ed avversari, per via della sua costante presenza per il partito di riferimento in tutte le campagne elettorali, che si sono susseguite nella cosiddetta seconda Repubblica. Tra l’altro, egli aveva rappresentato l’Udc e poi Fratelli d’Italia, di cui è stato uno degli ultimi coordinatori.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, venerdì 24 settembre 2021 - Continuano i lavori di abbellimenti a Rignano Garganico. In primis, c’è il quasi-finito Belvedere (alias Ripa) che attira da fuori ogni giorno che passa sempre più gente, interessata ad ammirare il suo splendido e sconfinato panorama, con annessa panchina gigante e la fontana – natura con le sue acque sgorganti direttamente dalle rocce, sovrastate a loro volta da una miriade di plurisecolari case e casupole, come in un presepio. Più in là, in contiguità, c’è il suo prosieguo più bello, il cosiddetto “Pizzo dell’orto"