Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, venerdì 5 novembre 2021 -  Nonostante sia trascorso più di un mese, la notizia della scomparsa del generale dell'Esercito Italiano, Alfonso Barbato, presidente dell’Unuci ”(Associazione degli Ufficiali Militari in congedo) di Capitanata, è stata accolta a Rignano Garganico con vivo e generale cordoglio. L’alto ufficiale aveva 88 anni compiuti. Era nato, infatti, l’8 febbraio del 1933 a Sant’Agata di Puglia, da Claudio ed Ester Ricci, entrambi appartenenti a famiglie illustri e facoltose.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 4 novembre 2021 -  Nella mattinata di oggi anche a Rignano Garganico ha avuto luogo la commemorazione del quattro novembre. Tanto per ricordare la giornata delle Forze Armate, il centenario del Milite ignoto e i Caduti di tutte le Guerre. Come preannunciato, in attesa del ripristino del Monumento di piazza San Rocco, dedicato ai Caduti della II Guerra, il tutto si è concentrato davanti alla lapide della I Guerra Mondiale fissata sul muro esterno della rinascimentale Chiesa Madre dell'Assunta, ubicata nel cuore del centro storico di fattura e conformazione medievale. 

Antonio Del Vecchio

San Giovanni Rotondo, giovedì 4 novembre 2021 - Con "Ancora, ancora, ancora", storico pezzo interpretato da Mina, la cantante Terry Sampaolo di San Giovanni Rotondo (il nonno era di Rignano Garganico) si aggiudica il terzo posto al premio canoro "Il Vinile d'Argento", come noto dedicato all'indimenticabile Jimmy Fontana. Con un brano degli Anni '60 Terry arriva terza al concorso canoro internazionale. Il riconoscimento le è stato consegnato in quel di Roma dalla truccatrice RAI Daniela Mariotti.

Antonio Del Vecchio

Gargano, martedì 2 novembre 2021 -  "L'Aneme de 'lli Murte” (l’anima dei morti) si celebra la notte successiva a quella di "Halloween" (31 ottobre). Altro che "dolcetto scherzetto". La tradizione garganica non è dissimile da quella americana, ma si celebra tra il 1 e il 2 novembre di ogni anno. La tradizione garganica legata al culto dei morti si perde nella notte dei tempi. Per esempio a Grotta Paglicci, noto sito Paleolitico ubicato in territorio di Rignano Garganico, il culto dei defunti è ben rappresentato e risale addirittura a 25-30.000 anni fa.

Ass. Comm. SGR

San Giovanni Rotondo, lunedì 1 novembre 2021 - Con l'ordinanza n. 98 del 29 ottobre 2021, il sindaco Michele Crisetti ha deciso la chiusura dei pubblici esercizi a partire dalle ore 01:00 del 1 novembre. Nella premessa, il sindaco richiama lo stato di emergenza in vigore fino al 31 dicembre, valutando la situazione sanitaria non propriamente critica. Con lo stesso atto, egli menziona espressamente tutti i pubblici esercizi che, in occasione della festa di Halloween, hanno organizzato eventi di intrattenimento per invogliare gli avventori dei paesi limitrofi a partecipare.

Comunicato Stampa

Gargano, sabato 30 ottobre 2021 - Ritorna il talk show televisivo locale della domenica pomeriggio “LA DOMENICA DEL GARGANO” condotta da Luigi Mossuto ed in onda sulla web tv del Gargano www.tvgargano.com. Gli ospiti della terza puntata in onda Domenica 31 Ottobre dalle ore 14.00 sono: PIETRO GENTILE: primo produttore di cotone biologico in Europa made in Puglia; FELICE LA RICCIA: giornalista e pubblicista, con lui si analizzerà il campionato dilettantistico GIULIA RUSSO:

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 30 ottobre 2021 - Gemellaggio perfetto tra il Centro diurno per Anziani “San Rocco” di Rignano Garganico e quello per disabili “San Francesco”di San Severo.  Il tutto si è svolto nel primo pomeriggio di ieri, salutato dagli assaggi gastronomici e dalla musica e dai balli della tradizione locale, di cui si dirà. Dulcis in fundo, ha avuto luogo la visita della sua Ripa – Belvedere, da dove l’allegra comitiva ha potuto respirare l’aria fine ed ammirare lo sconfinato ed integrale panorama sul Tavoliere e i Monti della Daunia, fino alle cime innevate della Maiella, la nostra faccia del Gran Sasso.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 30 ottobre 2021 -  Corre il 40° anno dell’Incoronazione della Madonna di Cristo, a Rignano Garganico. Infatti, l’ultima volta che le fu imposto il sacro e regale simbolo risale al 31 ottobre 1981. E questo in sostituzione di quello antico strappatole dalla testa da mani ignote. Un episodio sacrilego, quest’ultimo, che scombussolò l’intero paese, per via della radicata devozione del popolo. 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 28 ottobre -  Un tempo i Santi non si lasciavano mai soli in chiesa o alla venerazione di pochi fedeli, a Rignano Garganico. Spesso venivano portati in processione sia in occasione del loro santo nome, sia durante le commemorazioni di altri santi ed eventi religiosi importanti e praticati.Il riferimento è soprattutto ai Santi Patroni del paese, come l’Assunta e San Rocco, ma anche quando arrivava in paese la Madonna di Cristo, venerata da secoli nell’omonima e storica cappella ai piedi della montagna.

Antonio Monte

Gargano, martedì 26 ottobre 2021 -  Da sempre il mese di novembre mi fa divenire ponte, con i piedi sulla terra e la mente proiettata all’Orizzonte. Dopo nove mesi dalla sua scomparsa, così mia madre è apparsa, soltanto in sogno, mi ha dato ancora il sostegno passeggiando al mio fianco e frenato il mio pianto: “Non piangere per me, ti spiego il perché. Ogni destino è segnato nell’album divino, la vita o la sorte inizia con la nascita e finisce con la morte. Nessuno la vuole capire che si nasce per morire. 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, venerdì 22 ottobre 2021 -  Si è concluso con applausi senza fine e le lacrime agli occhi il preannunciato incontro di ieri sera tra la comunità di Rignano e i suoi ospiti americani. Come risaputo, questi ultimi sono originari di questi luoghi, nonché eredi di quarta generazione di Giuseppe Scipione Del Vecchio, emigrato dal paese nel 1912 e mai tornato. Si tratta di Jeremy Spurlock Del Vecchio e della sua famiglia, comprendente la moglie e tre figli, cittadini residenti da qualche settimana in paese.

Comunicato stampa

San Marco in Lamis, venerdì 22 ottobre 2021 -  Al via le iniziative del progetto culturale dedicato al M° fisarmonicista Peppino Principe, dal titolo “Peppino Principe: La Puglia nel mondo” finanziato con il Programma Straordinario in Materia di Cultura e Spettacolo per l’anno 2020 dalla Regione Puglia - Assessorato Cultura, Tutele e Sviluppo delle Imprese Culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa Turistica in partenariato con il Comune di Monte Sant’Angelo e quello di Castelfidardo. Lo stesso vede anche la collaborazione con il Consorzio Proloco Gargano, il Centro Studi Tradizioni Pugliesi - APS, l’Accademia Rurale del Gusto e l’Accademia musicale UMPF.