Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico – martedì 24 novembre 2020 - Grazia Botta si è appena laureata in Infermieristica con 110 e lode con una tesi sull'emigrazione dei colleghi dall'Italia nel resto del mondo. Possibile grazie ad uno studio di AssoCareInformazione.it e di AssoCareNews.it. Ce l'ha fatta e alla fine ha totalizzato 110 e lode. Grazia Botta, 26 anni, è neo-Infermiera e si è già iscritta all'Ordine delle Professioni Infermieristiche di Foggia. La sua è una vittoria personale dedicata a tutta la sua famiglia ed in particolare al papà Vincenzo, pure lui sanitario, venuto meno qualche anno fa per un malore improvviso, alla mamma Anna, al fratello Michele e ai suoi pargoli.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico – 24 novembre 2020 - Antonio Mastrillo, scomparso 23 anni fa, era un personaggio assai in auge negli anni dal dopoguerra fino a tutti gli anni ’70 e ’80, a Rignano Garganico. Lo era soprattutto per i suoi cento mestieri, in particolare per la sua esperita arte di parrucchiere, alias barbiere tutto fare, di cui si dirà. Egli nasce, in paese, il 12 gennaio 1905 da Michele Mastrillo, calzolaio, e da Raffaela Novelli, famiglia povera sì, ma assai laboriosa. A nove anni, dopo aver compiuto appena il secondo anno delle Elementari, viene mandato a padrone, come si diceva al quel tempo, al soldo dei De Maio, che avevano alla contrada Puzzella, odierna Caso, una grande ed avviata azienda agricola, dove ci si occupa, oltre che delle colture cerealicole, anche di allevamenti di vario tipo e stazza. Al ragazzo è affidata la custodia dei cavalli, mestiere che, data l’età, egli esercita con piacere. Vi resta per alcuni anni.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico - venerdì 20 novembre 2020 - Niente piantagione degli alberi, ma il ricordo di essa sì, anche a Rignano Garganico. E questo soprattutto  per non dimenticare  la loro  funzione essenziale di purificatori dell’aria e dell’ambiente da parte delle nuove generazioni di scuola elementare, obbligati oggi alla frequenza a distanza, in virtù delle norme anti-Covid.  Come risaputo la ‘festa’ sul tema ha origini remote. Pensate che viene praticata prima nella Grecia e poi nella Roma antica, per essere solennizzata nei tempi moderni per la prima volta in America e successivamente in Europa.

Redazione
 
Gargano - venerdì 20 novembre 2020 - Il Servizio Regionale di Protezione Civile ha diramato un messaggio di allerta meteo ARANCIONE a partire dalle ore 08.00 di oggi venererdì 20 novembre e per le successive 24-36 ore. Evento previsto: precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale sulla Puglia settentrionale con quantitativi cumulati moderati fino ad elevati; venti, da forti a burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti settentrionali, in estensione sulla Puglia.

Redazione

San Nicandro Garganico - giovedì 19 novembre 2020 - Un terremoto è stato registrato dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nella zona 10 km NE San Nicandro Garganico (FG) alle ore 02:33 di questa notte. Magnitudo 2.4 ML della scala Richter e ad una profondità di 9 Km. 

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 18 novembre 2020 - Questa è una breve biografia sul mio bisnonno, Giuseppe Scipione Del Vecchio, emigrato in USA nel 1912 e deceduto nel marzo 1962. <<Egli nasce a Rignano, Garganico, Italia il 19 settembre 1885. Giuseppe emigrò negli Stati Uniti nel 1912. Salpò a bordo della S.S. Luisiana il 1 ° luglio e fece il viaggio di 2 settimane da Napoli, Italia, al porto di New York, New York.

Redazione

San Giovanni Rotondo, martedì 17 novembre 2020 - A distanza di qualche giorno dalla bomba carta che aveva distrutto un’ auto , torna la paura a San Giovanni Rotondo dove poco fa un’altra auto è stata distrutta dalle fiamme. Questa volta l’attentato dinamitardo è stato compiuto in via Italia Betti, alle spalle della Chiesa di San Pio. Sul posto i Carabinieri e i Vigili del Fuoco e la protezione civile.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, domenica 15 novembre 2020 - Dopo un silenzio pressoché assoluto, perdurato circa 110 anni, il ricordo di un italo - americano, torna di nuovo alla ribalta, a Rignano Garganico. Di lui si era persa ogni sua traccia a guerra inoltrata del I conflitto mondiale. Si tratta di Giuseppe Scipione Del Vecchio, classe 1885, emigrato negli USA nel settembre 1912. Lo stesso, dopo una corrispondenza fitta con la moglie Maria Vittoria Novelli, era sparito dalla memoria familiare e collettiva, come se fosse letteralmente morto. Tant’è che in paese, quando si subiva qualche torto, si diceva in segno di minaccia – sfottò : “smettila, se non vuoi fare la fine di Scipione”.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, domenica 15 novembre 2020 - Un’altra grande matriarca del Borgo antico di Rignano è venuta a mancare ieri mattina, a Casa Sollievo della Sofferenza in San Giovanni Rotondo. Si tratta di Maria Vincitorio, 97 anni compiuti e ben portati. Abitava in via Arco Ceci, uno degli scorci architettonici tra i più belli e caratteristici del paese. Maria era stata ricoverata l’altro giorno per sospetta frattura del femore.

Redazione

Gargano, martedì 10 novembre 2020  - Sono giorni complicati per le comunità di San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis e Monte Sant'Angelo, i comuni della via sacra Langobardorum in cui si registra un aumento costante del numero di persone contagiate. Nella città di San Pio e dell'ospedale delle rete ospedaliera regionale Covid, Casa Sollievo della Sofferenza, i positivi si aggirano intorno alle 200 unità (211 le persone in quarantena), una situazione ben più seria rispetto alla primavera del lockdown che ha spinto il primo cittadino a lanciare l'ennesimo appello alla responsabilità: "Evitiamo di uscire di casa sempre, di invitare amici o parenti nelle nostre abitazioni perché meno ci vediamo, meno contatti abbiamo con gli altri, meglio sarà per tutti".

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 5 novembre 2020 -  Michele Orlando, uno degli ultimi imprenditori – falegnami, che con il loro mestiere e savoir faire hanno dato  un contributo notevole alla modernizzazione del paese,  non c’è più.  Se n’è tornato al padre  l’altra notte, all’età di 86 anni compiuti,  a Casa Sollievo della Sofferenza (San Giovanni Rotondo).  

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 31 ottobre 2020 -  Rosario Paratore, carabiniere in congedo è un altro dei tanti forestieri affezionato da sempre a Rignano Garganico, il più piccolo centro abitato del Parco Nazionale del Gargano. Lo è da quando nel 1951 sbarca in paese in qualità di aggregato della benemerita, rimanendovi in servizio per 18 mesi esatti. Ecco la sua storia di vita e di professione. Egli nasce da famiglia contadina a Castroreale (Messina) il 1° marzo 1929. Frequenta le Scuole Elementari a Bafia, frazione di Castroreale di circa cinquecento abitanti, dove abita la famiglia. Si dedica anima e corpo ai lavori agro- zootecnici presso la grossa azienda, gestita dal nonno e dai genitori.