Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 5 gennaio 2022 - Anche questa volta, Rignano è presente. Il Comune di Rignano Garganico si è aggiudicato un ulteriore finanziamento di 300.000,00 Euro per il ripristino della pavimentazione del "vecchio centro storico". Di concerto con l'Assessore Giosuè Del Vecchio, con un'azione repentina e figlia di intenzioni già precedentemente studiate, siamo riusciti nel primo obiettivo.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, martedì 4 gennaio 2022 -  Rignano piange la scomparsa di un esponente illustre dell’emigrazione degli anni ‘60, in Francia. Si tratta di Grazia Nardella, classe 1929, moglie di Antonio Coco, detto il “sammarchese”, scomparso anni or sono, e madre di Maria e Donato Coco. Quest’ultimo, come noto, è uno dei più affermati designer automobilistici del mondo. avendo progettato e firmato modelli andati a ruba nel corso di questi anni, per conto della Lotus, della Ferrari e ancor di più per la Citroen.

Antonio Del Vecchio

San Marco in Lamis, martedì 4 gennaio 2022 -  Il Servizio Militare di Leva in Italia dal 2004 non c’è più. Era andato avanti dal 1861 (Unità d’Italia) per più di 160 anni. In senso dispregiativo era detto anche naia, specie da quelli a cui andava stretta la divisa. Per il resto dei giovani, soprattutto quelli del Sud, era, invece, una sorta di liberazione dalla schiavitù del lavoro e dell’ignoranza in genere. Per alcuni era addirittura la prima fuoruscita dalla loro provincia e circoscrizione, se non dal paese di residenza.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, martedì 28 dicembre 2021 - L’ultimo film di Francesco Longo, regista e TSRM, sta affascinando il mondo del cinema horror. Ecco “Clara”, la pellicola che vi terrà svegli per giorni. Francesco Longo, 38 anni, è un Tecnico Sanitario di Radiologia Medica (TSRM) con la passione per il cinema e per l’horror. Ha al suo attivo numerosi cortometraggi, premiati come la pellicola odierna sia in Italia, sia all’estero nell’ambito di Festival artistici di categoria. TSRM al Bellaria di Bologna, ma con la passione per il terrore.

Comunicato Stampa

Gargano, martedì 28 dicembre 2021 -  Capodanno Garganico sarà una grande festa in cui i tanti artisti del nostro amato Gargano si incontreranno e si esibiranno sul palco portando uno spettacolo di un’ora e mezza di puro divertimento per gli amici che ci guarderanno, festeggiando tutti insieme il 2022. Con Luigi Mossuto i collaboratori di sempre, Silvio Nardella alla direzione artistica e Antonio Parisi coordinatore staff. 

Antonio Del Vecchio

Gargano, domenica 26 dicembre 2021 -  Di erbe spontanee commestibili, alias verdure selvatiche, il Gargano abbonda assai, anche nei suoi luoghi più disparati. Lo è quasi che fossimo nel mezzo del paradiso terrestre, dove il creatore ci ha messo la sua intelligenza immaginifica e la mano di grande architetto.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, lunedì 20 dicembre 2021 - Torna di nuovo alla ribalta il noto sito paleolitico di Grotta Paglicci a Rignano Garganico. Lo sarà il 27 dicembre 2021, a partire dalle ore 18.00, con una serata dedicata alla musica Jazz e all'eno-gastronomia. Interverrà il musicista e medico chirurgo Tiziano Paragone con la sua Band, i Bulles Note. Ad organizzare l'evento la Pubblica Amministrazione e l'Associazione Talia. Questa volta la visita procederà tutta in versione Jazz, una musica che trascina e ti fa gustare meglio la storia.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, mercoledì 15 dicembre 2021 -  Quando l’esuberanza della gioventù e l’amicizia di tipo cameratesco e confidenziale è alle stelle, anche i saluti diventano rumorosi e spesso assai volgari nel dire e nel fare, specie se gli interpreti sono amici di antica data. Si tratta di Alberto e Primiano, amici per la pelle per davvero da quando entrambi frequentavano la prima ginnasiale, assieme ad un terzo inseparabile, di nome Tonino, di cui si dirà in un collegato racconto. Esperienza, quella del primo giovane conclusasi dopo appena tre mesi.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, lunedì 13 dicembre 2021 -  Da qualche mese attivo “Gargano Made In”, a Rignano Garganico. Non si tratta del solito esercizio messo su per dividersi, come si è solito dire la “Camicia di Cristo” del commercio locale, bensì un marchio “Super doc” che intende propagandare assieme ai prodotti eno-gastronomici, anche i beni culturali, come Paglicci e il suo Museo Paleolitico, aperto nell’estate scorsa, la sua storia, la vista panoramica a largo raggio, il borgo antico di origine medievale, unitamente ai palazzotti signorili, la torre bizantina e il suo Castello – Palazzo di stile barocco.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, sabato 11 dicembre 2021 -  Non tanto perché le case a disposizione sono poche in un centro storico medievale quasi completamente disabitato, quanto perché per rifare una manifestazione grandiosa come quelle negli anni passati occorreva programmare l’iniziativa almeno un anno prima. Obiettivo, quest’ultimo, difficile da prevedere per il malanno ancora in corso, che si chiama Covid, e soprattutto perché il numero degli organizzatori volontari si è ridotto all’osso, impegnato com’è in questa ed in altre emergenze.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedì 9 dicembre 2021 -  L’ultimo testimone dell’affondamento della nave Sinfra, avvenuto nei pressi di Creta nella II Guerra Mondiale non c’è più. E’ venuto meno, sabato mattina 4 dicembre in ambulanza, mentre stava per essere ricoverato presso l’Ospedale di Vallo della Lucania. Si chiamava Pietro Puleio.  Aveva 98 anni ben portati.Vi era giunto qualche giorno prima da Brescia, dove viveva da anni, assistito dai suoi famigliari. Voleva assolutamente morire ed essere seppellito nella terra dove era nato.

Antonio Del Vecchio

Rignano Garganico, giovedi 9 dicembre 2021 -  Di nuovo sott’acqua la piana di Rignano Garganico. E questo, per via delle sopraggiunte piogge degli ultimi giorni, che hanno allagati i terreni dell’una e dell’altro argine del Candelaro, con più insistenza lungo il tratto tra gli affluenti Triolo e la Salsola. Più in là dal balcone di chi vive in paese si notano anche altre zone e territori colpiti, a macchia di leopardo, ossia negli avvallamenti e fossati vari.